Inondazioni, Putin visita l'Estremo Oriente russo

Il Presidente russo ha sorvolato in elicottero la zona per valutare i danni delle pesanti alluvioni che hanno colpito la regione

L’acqua continua a ricoprire i campi, ad allagare le case e raggiungere i soffitti di molti edifici. Continua l’emergenza nelle zone alluvionate nella regione dell’Amur, da quasi un mese colpita dalla peggiore inondazione degli ultimi 120 anni.

Il 29 agosto 2013 il Presidente russo Vladimir Putin ha sorvolato in elicottero l’Estremo Oriente russo, per valutare di persona i danni causati in questa zona. Il capo del Cremlino ha sorvolato le zone più colpite dalla tragedia, come il distretto di Blagoveshensk, dove l’Amur ha raggiunto i 756 cm, crescendo di 15 cm nelle ultime ventiquattro ore.

Le inondazioni finora hanno costretto 24mila persone a lasciare le proprie case, causando danni per centinaia di milioni di euro.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta