I cinquant'anni del primo trattato che bandì i test nucleari

Il 5 agosto 1963 la firma di Stati Uniti, Regno Unito e Unione Sovietica

Il 5 agosto 1963 ricorrono 50 anni dal giorno in cui veniva firmato il Trattato sul bando parziale dei test nucleari. Dopo anni di negoziati, l'accordo fu siglato a Mosca tra Urss, Usa e Gran Bretagna. Questo documento, noto anche come Trattato di Mosca, mise al bando i test nucleari spaziali, sottomarini e nell'atmosfera.

Afferma il direttore del Centro per le ricerche politiche e sociali, Vladimir Evseev: "L’importanza di questo trattato è indiscutibile. Con esso si è riusciti a ridurre seriamente il pericolo di contaminazione radioattiva della terra e dell’aria".

Attualmente i Paesi tecnologicamente evoluti non hanno bisogno di test nucleari. Al loro posto usano sofisticati sistemi di simulazione.

Per leggere l'articolo in versione originale cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta