Putin: "Strana la condanna di Navalny"

Il Presidente ha commentato la sentenza che riguarda il blogger dell'opposizione durante l'incontro con i giovani al Forum Seliger di Tver

Il Presidente russo Vladimir Putin ha detto, in un incontro con i partecipanti del Forum Seliger, che "gli è sembrato strano" quando il leader dell'opposizione Alexei Navalny è stato condannato a cinque anni, come ha riferito il canale Tv Russia 24. A Putin è parsa strana la differenza di pena tra gli imputati nel procedimento penale.

Uno, Vyacheslav Opalev, è stato condannato a 4 anni e 5 mesi di libertà vigilata, Navalny a cinque anni di reclusione, "effettivi", come ha precisato Putin. Inoltre, quattro anni sono andati a Petr Oficerov, ma Putin non lo ha menzionato nel suo intervento. Come non ha mai fatto il nome di Navalny.

Rispondendo a una domanda su chi c'è dietro il progetto "Alexei Navalny", Vladimir Putin ha detto che "ogni persona in particolare è un progetto e ognuno è un progetto dei propri genitori". Il Presidente ha sottolineato che ogni persona può distinguersi grazie alle proprie attività, per esempio attraverso la lotta alla corruzione. Allo stesso tempo, secondo Putin, "l'uomo che è impostato a combattere il male" deve essere impeccabile.

Alexei Navalny ora è in corsa per la poltrona di sindaco di Mosca. Tuttavia, egli è stato condannato a cinque anni di reclusione per appropriazione indebita di beni statali dal Tribunale di Kirov. La sentenza è stata emessa il 18 luglio 2013.

Navalny e Oficerov erano stati arrestati in aula, ma il giorno dopo il blogger è stato rilasciato.

Per leggere l'articolo in versione originale cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta