Calcio, Guus Hiddink lascia la panchina dell'Anzhi

Il tecnico olandese aveva rimediato 6 turni di squalifica per uno spintone a un arbitro. Al suo posto il suo vice, il francese René Meulensteen

L'allenatore olandese, noché vicepresidente della squadra, Guus Hiddink ha lasciato la panchina dell'Anzhi Makhachkala, il team del Daghestan di proprietà del miliardario Suleiman Kerimov.

La notizia delle dimissioni è stata ufficializzata sul sito della squadra, che aveva rinnovato la fiducia al tecnico a giugno 2013. Hiddink, in Daghestan dal febbraio 2012, molto corteggiato dalle squadre inglesi e che ora potrebbe finire sulla panchina vacante del Barcellona, aveva ricevuto 6 turni di squalifica per uno spintone all'arbitro. L'allenatore era stato anche contestato dai tifosi per il gioco e per il cattivo utilizzo di una stella come Samuel Eto'o.

All'Anzhi, al suo posto, siederà il suo vice, il francese René Meulensteen, arrivato in squadra a giugno 2013.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta