Moto, tragedia al SuperSport di Mosca: morto pilota italiano +++AGGIORNAMENTI

Andrea Antonelli cade e viene investito nelle fasi iniziali della gara; vani i tentativi di rianimarlo da parte dei sanitari del centro medico del circuito

Dramma in pista nella gara valida per il Mondiale SuperSport 600, al Moscow Raceway, a Mosca. Al primo giro c'è stato un grave incidente: Andrea Antonelli, 25 anni, del team GoEleven, ha perso il controllo della sua Kawasaki ed è caduto al centro del gruppo, rimanendo esamine in pista; sarebbe stato investito da un altro pilota italiano, Lorenzo Zanetti, che lo seguiva e non è riuscito ad evitarlo.

Le condizioni di Antonelli sono apparse subito disperate: intubato, è stato trasportato nel centro medico del circuito in stato di incoscienza. Nell'impatto violentissimo, ha riportato gravi traumi alla testa. I sanitari hanno tentato il tutto per tutto, invano.

La pista, al momento della partenza, era battuta da un forte diluvio. Gara Supersport, dunque, interrotta al secondo giro e annullata per maltempo come la gara 2 Superbike che doveva partire alle 13.30 italiane.

Prima della gara SuperSport 600, un altro pilota italiano, Marco Melandri, sotto il diluvio, vinceva la gara 1 del Gp di Mosca in Superbike e saliva sul podio.

+++ AGGIORNAMENTI ore 14

A confermare il decesso di Antonelli, il medico del suo team in diretta Tv. Subito dopo l'ufficializzazione della notizia da parte degli organizzatori. 

Stando alle ultime informazioni provenienti dal circuito di Mosca, il pilota italiano, colpito al collo dopo la caduta, è stato soccorso dagli operatori in ambulanza quando era già in arresto cardiaco. Nulla hanno potuto i sanitari del centro medico del circuito.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta