Snowden ha chiesto formalmente asilo temporaneo alla Russia

La "talpa", bloccata all'aeroporto Sheremetevo di Mosca da quasi tre settimane, ha consegnato la documentazione per le procedure a un funzionario

La “talpa” del Datagate Edward Snowden ha chiesto formalmente asilo temporaneo nella Federazione Russa. Lo ha riferito l’agenzia di stampa Ria Novosti, citando l’avvocato Anatolij Kucherena.

Un funzionario del servizio federale di immigrazione ha affermato di aver incontrato Snowden il 16 luglio 2013 nell’aeroporto Sheremetevo della capitale russa. La richiesta è stata avanzata durante questo incontro.

“La domanda è stata compilata insieme a me, perché c’erano molte questioni di carattere legislativo e giuridico. Per questo mi sono recato all’appuntamento”, ha affermato l’avvocato, aggiungendo che spera che la richiesta venga presa in considerazione in tempi brevi.

Ricordiamo che il 12 luglio 2013 Edward Snowden ha incontrato alcune Ong russe, alle quali ha comunicato la sua volontà di richiedere asilo. Ufficialmente questa richiesta è stata inoltrata solamente oggi.

Per leggere la versione originale del testo, cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta