Lo spumante Gancia diventa sempre più russo

Il magnate Roustam Tariko, che nel 2011 aveva già comprato il 70 per cento della nota casa vinicola , salirà all'86 per cento

Lo spumante Gancia diventa sempre più russo. Dopo aver comprato il 70 per cento di Gancia per 100 milioni di euro circa, ora il magnate russo Roustam Tariko, patron della Russian Standard Corporation, compagnia specializzata nella produzione di vodka, investirà 13,5 milioni in una delle più importanti case viti-vinicole italiane, arrivando a detenerne l’86 per cento.

Il piano, approvato dall’assemblea della società, punta a sostenere il piano industriale fornendo garanzie alle banche creditrici.

L’azienda ha chiuso il 2011 con perdite pari a 6,4 milioni, e il 2012 con perdite pari a 6,6 milioni di euro.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta