Putin ferma le adozioni alle coppie gay

Il provvedimento è stato firmato dal Presidente della Federazione Russa dopo che la Francia ha legalizzato i matrimoni tra persone dello stesso sesso

Il Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin ha vietato l’adozione dei bambini russi alle coppie dello stesso sesso. La legge, così come riporta Ria Novosti, è stata firmata il 3 luglio 2013.

Il provvedimento era stato approvato dalla Duma di Stato il 21 giugno 2013. Cinque giorni dopo, il 26 giugno 2013, il documento è passato al vaglio del Consiglio della Federazione.

Secondo quanto si apprende, il provvedimento è volto a garantire “che i bambini abbiano un’educazione equilibrata nelle loro famiglie adottive e che ci sia una tutela della loro salute mentale”.

Nel frattempo Vladimir Putin ha firmato anche una legge che vieta la propaganda dell’omosessualità tra i minorenni. Il documento prevede che non si possa parlare, in presenza dei bambini, dell’uguaglianza delle relazioni tra eterosessuali e omosessuali.

La decisione di vietare l’adozione di bambini russi alle coppie gay è stata presa dopo che la Francia ha legalizzato i matrimoni tra persone dello stesso sesso. 

Per leggere la versione originale del testo, cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta