La Russia ferma le importazioni di patate dall'Ue

La decisione, che si preannuncia comunque temporanea, arriva dopo aver rinvenuto alcuni parassiti nelle forniture arrivate dall'Europa

Stop dalla Russia alle patate provenienti dall’Europa. La sospensione, comunicata da Rosselkhoznadzor, l’agenzia federale incaricata delle questioni veterinarie e sanitarie, arriva a causa della possibile presenza di alcuni parassiti che potrebbero causare danni alla sicurezza alimentare.

Il provvedimento partirà dal 1° luglio 2013, e si preannuncia come “temporaneo”.

“Sospenderemo le importazioni di patate dall’Europa”, ha detto il portavoce dell’agenzia alimentare, Alexei Alexeenko.

Sono circa 460mila le tonnellate che la Russia ha importato solamente nel 2012: prodotti provenienti perlopiù da Francia, Belgio e Olanda. Secondo quanto affermato dalla Federazione, la decisione sarebbe scattata dopo aver rinvenuto alcuni parassiti dei campi nelle forniture arrivate oltre confine. “Speriamo che la nostra decisione spinga l’Europa a trovare una soluzione a questo problema”. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond