In miglioramento la situazione del rilascio visti al Consolato italiano di Mosca

Oltre 100.000 i documenti di ingresso concessi nel mese di giugno 2013. Per evitare nuovi disagi si aprirà un tavolo di confronto con gli operatori turistici e l'Enit

Dopo i disagi delle settimane scorse, l’attività del Consolato Generale d’Italia a Mosca sta progressivamente tornando alla normalità. Il 25 giugno 2013 sono stati rilasciati oltre 9.000 visti: un record mai segnato in tutta la rete italiana all’estero. Saranno oltre 100.000 i documenti di ingresso che verranno rilasciati solamente nel mese di giugno 2013.

Sulla base di quanto si apprende da un comunicato, a seguito di un incontro organizzato dall’Ambasciata italiana a Mosca con il direttore esecutivo dell’Associazione Nazionale degli Operatori Turistici e il direttore dell’ufficio Enit di Mosca, si è stabilito un meccanismo di monitoraggio e gestione dei flussi turistici, mediante un coordinamento settimanale tra agenzie, Enit e Consolato.

“Si è inoltre deciso di aprire un tavolo regolare di confronto con l’Associazione Nazionale degli Operatori Turistici, i rappresentanti dei maggiori gruppi, l’Enit e il Consolato Generale, con il coordinamento dell’Ambasciata – si legge nel comunicato -. L’obiettivo è ottimizzare l'efficienza del servizio visti italiano, soprattutto in previsione dell’Anno incrociato del Turismo tra Italia e Russia”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta