Dalla Duma no alle adozioni di bambini russi alle coppie gay

La legge, in terza e ultima lettura, è stata approvata con 444 voti

La Duma di Stato, la Camera bassa del parlamento russo, ha approvato in terza lettura il divieto di adozione di bambini russi da parte di coppie omosessuali o di single in quei Paesi che hanno legalizzato le unioni fra le persone dello stesso sesso. Lo ha reso noto l’agenzia di stampa Ria Novosti.

Il documento è stato approvato all’unanimità dai deputati il 21 giugno 2013, con 444 voti.

Il provvedimento arriva all’indomani dall’approvazione, da parte del presidente francese François Hollande, della legge che consente i matrimoni gay in Francia.

“L’Occidente sta portando avanti un esperimento sociale sui bambini. Ma la Russia non ne sarà coinvolta”, aveva dichiarato dopo l’approvazione in prima lettura Elena Mizulina, a capo del comitato della Duma per le donne e i bambini, tra gli autori del disegno di legge. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie