Export di vini e formaggi di Lombardia, +29,9% in Russia

I dati del 2012 di Unioncamere Lombardia sono stati presentati in occasione della manifestazione “DiVini Formaggi di Lombardia”, organizzata a Milano

Vini e formaggi lombardi di qualità in bella mostra a Milano, il 10 giugno 2013, nell'ambito dell'evento “DiVini formaggi di Lombardia”, organizzato per la prima volta da Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia; tra i promotori Agrimercati, società partecipata della Camera di Commercio di Milano.

Una giornata di incontri con cuochi, ristoratori, negozi specializzati, degustazioni aperte al pubblico e vere e proprie lezioni di abbinamento tenute dai tecnici esperti di Onav e Onaf che condurranno un ciclo di dodici incontri, per un totale di 24 abbinamenti, nel corso dei quali dalla teoria su come organizzare una carta dei vini e un carrello dei formaggi si passerà alla pratica dell’assaggio. 

“L’evento è dedicato a due settori, quello del vino e del formaggio, che vedono la Lombardia protagonista in Italia e in Europa per imprese e qualità dei prodotti - ha dichiarato Carlo Franciosi, presidente di Agrimercati -. Un tema quello dell’alimentazione che non solo tocca le abitudini quotidiane dei cittadini ma assume una rilevanza ancora maggiore in vista di Expo 2015.”

La manifestazione ha anche un un tocco di internazionalità grazie alla presenza ai banchi di degustazione di una delegazione di buyer russi, in visita in Lombardia per incontri bilaterali organizzati dal Sistema delle Camere di Commercio lombarde e da Regione Lombardia, per la promozione turistica del territorio e delle sue eccellenze enogastronomiche nella Federazione.

E la Russia, al momento, fa registrare buoni risultati alle esportazioni dei prodotti enologici e lattiero-caseari della Lombardia. In particolare, secondo i dati Istat elaborati dal Centro studi di Unioncamere Lombardia, nel 2012, mentre il mercato interno stagnava, le esportazioni di prodotti lattiero-caseari sono invece cresciute del 4,4 per cento a livello globale, con punte del 29,9% proprio nella Federazione.

“Vini e formaggi lombardi: un accostamento vincente, un abbinamento che va fatto conoscere e soprattutto gustare; chiunque abbia l’opportunità di apprezzare i nostri tesori enogastronomici - ha affermato Gianni Fava, assessore regionale all’Agricoltura - se ne innamora e non li abbandona più. Come dimostrato dalla crescita dell’export, la riconoscibilità dei prodotti oltre ad essere garanzia di qualità, come nel caso di vini e formaggi a denominazione d’origine, è l’asso nella manica dei produttori lombardi per conquistare sempre maggiori quote di mercato, in particolar modo all’estero.”

Per maggiori informazioni cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta