Aiutateci a Salvare i Bambini Onlus per i piccoli di Arkhangelsk con il Magi di Rovereto

Da tempo operativa in Russia a sostengo dei problemi dell'infanzia, l'organizzazione guidata da Ennio Bordato ha attivato anche una collaborazione con l'Istituto di genetica trentino per progetti da avviare nel Nord della Federazione

Prosegue l'impegno in Russia dell'Associazione Aiutateci a Salvare i Bambini onlus, che, dopo la lunga attività portata avanti nella Federazione, da una paio di anni collabora anche con l’Istituto di genetica Magi di Rovereto (Trento) nel tentativo di aiutare i bambini in difficoltà.

Con la nascita di un reparto dedicato alle malattie rare, ora l'associazione si sta orientando verso nuovi e ambizioni obiettivi: "Ci stiamo occupando di aiutare la modernizzazione dell’unità operativa di pronto occorso pediatrico della Regione di Arkhangelsk, nella Russia del Nord - spiega il presidente dell'associazione, Ennio Bordato -. Siamo inoltre presenti tra i sopravvissuti alla strage della scuola di Beslan e abbiamo attivato un altro progetto dedicato agli orfani disabili: dal 2006 ad oggi ne abbiamo assistiti e curati migliaia".

Di particolare importanza soprattutto la collaborazione con l'Istituto Magi di Rovereto, attivata per affrontare casi di bambini con malattie rare. "L’istituto gestito dal dottor Matteo Bertelli è diventato un partner scientifico per noi importante - conclude Bordato -, che ci ha aiutato anche in un percorso di formazione dei medici russi".

Per maggiori informazioni cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta