Anche la Russia impegnata nella lotta contro le sigarette

Alla vigilia dell'entrata in vigore della legge anti-fumo, la Federazione partecipa alla Giornata Mondiale senza tabacco

Alla vigilia dell'entrata in vigore della legge anti-fumo, anche la Russia celebra la Giornata Mondiale senza tabacco, istituita dall'Organizzazione Mondiale della Sanità dal 1987 per attirare l'attenzione sui danni legati al tabagismo.

In varie città della Federazione, infatti, il 31 maggio 2013 si svolgeranno attività e incontri per sensibilizzare la popolazione, e in particolar modo i giovani, sulle malattie causate dal fumo.

E mentre le statistiche parlano di dati allarmanti (in Russia al giorno d'oggi fuma un terzo della popolazione adulta, e un cittadino su cinque consuma almeno un pacchetto di sigarette al giorno), il capo della Rospotrebnadzor, l’Agenzia russa per la tutela dei diritti dei consumatori, Gennady Onishenko, punta il dito contro le sale fumatori. "Bisognerebbe vietarle del tutto - ha dichiarato, così come scrive Ria Novosti -. Ci sono molti Paesi dove ormai le zone fumatori non esistono da un pezzo. E si può fumare solo in strada. Noi dovremmo prendere esempio".

Dal 1° giugno 2013 in Russia sarà infatti vietato fumare nei luoghi pubblici.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond