Milano-Mosca, la cooperazione corre sul Piccolo anello ferroviario

Firmato il 28 maggio 2013 il memorandum d'intesa tra Metropolitana Milanese e Banca Millenium in rappresentanza delle Ferrovie Russe: la società italiana si impegna a fornire non solo una consulenza tecnica nella progettazione, ma si occuperà con Rzd anche di altri ambiti gestionali

La firma del memorandum d’intesa a Milano (Foto: Ufficio Stampa)

Firmato a Milano il memorandum d’intesa sulla progettazione e realizzazione del Piccolo anello ferroviario di Mosca tra Metropolitana Milanese Spa e Millenium Bank (la banca d'affari delle Ferrovie Russe Rzd), il 28 maggio 2013, alla presenza dei rispettivi presidenti, Lanfranco Senn e Mikhail  Baidakov, del Console Generale russo a Milano, Alexei Paramanov, e del sindaco del capoluogo lombardo, Giuliano Pisapia.

L’accordo sottoscritto apre la strada a una collaborazione nel campo della progettazione di linee di trasporto urbano e regionale della città di Mosca. In particolare, lo scopo è rafforzare la cooperazione per sviluppare progetti di riqualificazione del Piccolo anello ferroviario della capitale russa e per l'ampliamento delle linee della metropolitana moscovita stessa.

Metropolitana Milanese aveva già sostenuto diversi incontri interlocutori di approfondimento con il partner russo, che sono culminati in una visita a Mosca con i vertici del Dipartimento Trasporti del Comune, della Metropolitana e delle Ferrovie Russe, che stanno curando la progettazione e realizzazione del Piccolo anello ferroviario di Mosca.

L'accordo prevede una collaborazione italo-russa per progettare linee di trasporto urbano a Mosca (Foto: Ufficio Stampa)

“Su questo progetto si incentrerà la nostra collaborazione - ha dichiarato Lanfranco Senn, presidente di MM. - Si tratta, infatti, di riqualificare i 54 chilometri dell’anello intorno alla città, che da esclusivo servizio merci sarà modificato in servizio passeggeri e che si dovrà connettere con le varie linee radiali della metropolitana, in oltre 20 stazioni di corrispondenza”.

Metropolitana Milanese fornirà non solo una consulenza tecnica nella progettazione, ma contribuirà anche all’analisi e alla progettazione dei collaudi, alla valutazione dei volumi necessari agli spazi commerciali all'interno degli snodi di collegamento, nonché all’attività necessaria all’attrazione di investimenti e alla gestione efficace degli stessi e ad altre attività specifiche, nelle quali Metropolitana Milanese vanta una grande esperienza.

“Si riconferma oggi - ha concluso il presidente di MM - l’eccezionale valore di Metropolitana Milanese, società a totale capitale pubblico, che riesce a essere protagonista anche in campo internazionale”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta