Mosca, esplosione in via Nuova Arbat

A saltare in aria, un serbatoio contenente liquido infiammabile. Due i feriti

È di due feriti il risultato dello scoppio avvenuto il 23 aprile 2013 in pieno centro a Mosca, sulla via Nuova Arbat. Così come riporta l'agenzia Itar-Tass, l'esplosione sarebbe avvenuta al civico 7 del grande viale che collega Piazza Arbat al ponte Novoarbatsky, non lontano da un complesso che ospita una farmacia, un salone di bellezza, uno studio dentistico e dei negozi.

Secondo quanto si apprende, a esplodere sarebbe stato un serbatoio contente sostante infiammabili, con il quale stavano lavorano alcuni operai.

"Il contenitore sarebbe esploso direttamente nelle mani di uno degli operai", si legge su Itar-Tass. Uno dei feriti avrebbe riportato ustioni agli occhi. Anche le automobili parcheggiate sul ciglio della strada hanno registrato dei danni.

La via, che originariamente si chiamava Kalinin Prospekt, è stata costruita negli anni Sessanta e con la nuova strada a sei corsie attraversa tutto il quartiere Arbat.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond