Socio russo per la Saras dei Moratti

Rosneft entrerà nel capitale dell'azienda italiana, acquistando il 13,7 per cento e lanciando un'Opa volontaria parziale sul 7,29 per cento

La Saras, la società quotata a Piazza Affari di proprietà della famiglia di Massimo Moratti, che controlla la più grande raffineria d'Europa, sulla costa sarda, vicino Cagliari, ha trovato un socio russo, Rosfnet.

Il colosso russo, numero uno nell'estrazione e raffinazione di idrocarburi, ha avanzato l'offerta d'acquisto, attraverso la Rosneft JV Projects, lussemburghese controllata pariteticamente da due società russe (LLC RN-Foreign Investments e LLC RN-Foreign Porjetcs), a loro volta interamente possedute da Rosneft, per il 13,7 per cento della compagnia petrolifera italiana, mentre un altro 7,3 per cento di titoli della Saras arriverà al gruppo moscovita attraverso il lancio di un'Opa, (Offerta pubblico di acquisto), allo stesso prezzo girato ai venditori: 1,37 euro.

All'azienda italiana, reduce da due bilanci in rosso e alla ricerca di un socio industriale per rilanciare l'attività, resterà il 50,2 per cento; così la Angelo Moratti Sapa, dall'attuale 62,4 per cento, si manterrà appena al di sopra della quota di maggioranza assoluta, mentre i fratelli Moratti cederanno a Rosneft le loro quote personali. L'operazione avrà esecuzione a partire dal 23 aprile 2013.

"Crediamo che questa operazione sia un importante passo per la costruzione di una collaborazione di lungo periodo tra Rosneft e Saras", ha commentato il presidente di Rosneft, Igor Sechin, dopo aver siglato l'accordo con Saras. "Diamo il benvenuto a Rosneft, il primo produttore di petrolio grezzo a livello mondiale quotato, come azionista rilevante della società, e siamo convinti che sia Rosneft sia Saras ne beneficeranno sia nel breve sia nel lungo termine", ha aggiunto Gian Marco Moratti, presidente di Saras.

Annunciata, infine, una nuova operazione che coinvolge Rosneft: la firma con Pirelli di un memorandum per la costruzione del primo flagship store Premium in Russia, che si troverà all'interno della nuova stazione di servizio di Rosneft a Sochi. Il negozio sarà completato entro la fine del 2013 e avrà il marchio "Pzero platinum".

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta