Belgio, fuori strada un bus scolastico dalla Russia: morti

Tra le vittime, due ragazzi tra i 15 e i 17 anni di una comitiva di 40 studenti, il loro accompagnatore e l'autista del bus, che, per un colpo di sonno, avrebbe perso il controllo del mezzo nei pressi di Anversa

L'autobus che trasportava 40 studenti russi, volato in un burrone ad Anversa, Belgio (Foto: Ap)

Il tour europeo di una quarantina di studenti russi in gita scolastica nel Vecchio Continente è finito in tragedia nei pressi di Anversa, in Belgio.

Nella mattina del 14 aprile 2013, alle prime ore dell'alba, l'autobus della scolaresca, con targa polacca, è uscito di strada, mentre viaggiava sulla E34, l'autostrada che collega la città di Ramsk, vicino Anversa, alla costa, in direzione di Parigi, precipitando per alcuni metri in un burrone, dopo aver divelto il guard rail. Sull'asfalto non sono stati individuati segni di frenata.

Al momento non si conoscono le cause dell'incidente, ma, stando ai primi rilievi riportati dall'agenzia Itar-Tass, l'autista si sarebbe addormentato al volante, perdendo così il controllo del mezzo. Tra le vittime, l'autista del bus e il suo secondo, entrambi di origini polacche, un accompagnatore e due ragazzi tra i 15 e i 17 anni. Diciannove i feriti, di cui 6 in condizioni gravi.

La comitiva in gita, secondo Gazeta.ru, proveniva da Volgograd e il tour in Europa era stato organizzato dall'agenzia di viaggi Bervel.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta