Mosca paralizzata dal maltempo

Primavera ancora lontana in Russia, dove la capitale è stata colpita da una nuova e potente ondata di freddo

Mosca nella morsa del freddo. Con l'abbondante nevicata, iniziata nella mattinata del 24 marzo 2013, sulla capitae russa si è abbattuto circa un terzo delle precipitazioni atmosferiche mensili. La città è letteralmente nascosta sotto la neve, causando il malfunzionamento del trasporto pubblico e l'aumento degli incidenti stradali.

Durante la notte, 13 voli non hanno avuto la possibilità di atterrare negli aeroporti moscoviti di “Vnukovo” e “Sheremetevo”. I meteorologi prevedono che la neve continui, anche se diminuirà di intensità.

E mentre il termometro continua a segnare temperature polari, ben lontane dalla media stagionale, per le strade della città si lavora giorno e notte per spalare la neve e togliere il ghiaccio dalle strade.

Per leggere la versione originale del testo, cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta