L'Inguscezia prende a modello il Sud Tirolo

Partendo dal turismo e dallo sviluppo del territorio, i rappresentanti della repubblica situata sulle pendici settentrionali del Caucaso hanno approfittato della visita della delegazione italiana per studiare nuovi piani di crescita

Un momento dell'incontro tra la delegazione italiana e i rappresentanti locali della Repubblica dell’Inguscezia (Foto: ufficio stampa)

Turismo, infrastrutture, economia e sviluppo. Sono questi i fiori all’occhiello della provincia autonoma di Bolzano, presi a modello dalla Repubblica dell’Inguscezia, sulle pendici settentrionali del Caucaso, dove una delegazione italiana si è recata in visita.

“Oggi il Sud Tirolo è uno dei territori più ricchi e sviluppati d’Italia. Il modello di sviluppo economico della Provincia Autonoma di Bolzano è considerato uno dei più efficienti, e la sua esperienza è degna di studio e attenzione”. Con queste parole il direttore del Centro per lo sviluppo delle Relazioni tra la Russia e Bolzano, Andrei Pruss, ha presentato il territorio italiano ai rappresentanti delle istituzioni locali.

Occhio puntato non solo sul metodo di sviluppo del territorio, ma anche sulla gestione del turismo, per prendere spunto dalle eccellenze italiane. “Nella zona di Dzhejrakhskij è in corso la realizzazione del kurort ‘Aramkhi’ – ha spiegato il presidente della Repubblica di Inguscezia, Yunus-Bek Yevkurov -. Per voi si tratta della prima visita nel nostro territorio. Sono sicuro che noterete molte somiglianze tra il Sud Tirolo e il nostro territorio”.

“Abbiamo avuto modo di confrontare le vostre catene montuose con le nostre Alpi – ha aggiunto  Pruss -. In Inguscezia le montagne sono molto più alte. Abbiamo apprezzato molto il kurort Tsori. Qui ci sono ottime prospettive per il settore turistico, che si sposa perfettamente con la cultura e le tradizioni del territorio”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta