Putin firma la legge anti-fumo

Il Presidente della Federazione Russa ha approvato la nuova normativa che vieterà le sigarette in tutti i luoghi pubblici a partire da giugno 2013

Il giro di vite contro le sigarette è stato approvato. Il Presidente russo Vladimir Putin ha firmato la legge anti-fumo che entrerà in vigore nella Federazione a partire da giugno 2013. Il nuovo provvedimento, che ha causato non poche polemiche nel Paese, metterà al bando le sigarette in tutti i luoghi pubblici e vieterà di farne pubblicità.

“Un provvedimento in linea con quanto suggerisce l’Organizzazione Mondiale della Sanità”, ha detto Putin, ripreso da Ria Novosti. Secondo alcuni esperti, i risultati del nuovo provvedimento sulla salute dei cittadini russi si vedranno già a partire dai mesi successivi all’entrata in vigore della legge. “Gioverà in primo luogo a chi soffre di malattie cardiovascolari – dicono -. Senza contare i benefici che ne avrà il fisico di tutti i fumatori”.

“Durante il primo anno dall’entrata in vigore della legge vedremo una notevole riduzione dei fumatori e delle malattie collegate al fumo – ha detto Daria Khalturina, co-presidente della coalizione russa anti-tabacco -. I fumatori innanzitutto inizieranno a ridurre il numero di sigarette, perché saranno costretti a uscire in strada per fumare. Anche il resto dei cittadini ne gioveranno, visto che il fumo passivo notoriamente nuoce anche a loro”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta