Mosca si prepara ad accogliere nuovi taxi gialli

Nella capitale russa potrebbero essere messe in circolazione nuove automobili regolari per il trasporto pubblico

Un solo tipo di taxi per Mosca e le zone circostanti. Nella capitale russa è già stato raggiunto un accordo per mettere in circolazione auto gialle che effettuino un regolare servizio di trasporto. Lo ha reso noto Rossiyskaya Gazeta con un’intervista al ministro russo dei Trasporti della regione di Mosca, Aleksandr Zajtsev.

“La Russia vuole prendere spunto dall’esperienza internazionale, così come già avviene nei Paesi dell’Europa occidentale e negli Stati Uniti – ha detto Zajtsev -. I taxi dovranno quindi essere dotati di tachimetro,  tassametro,  contatori e così via. Ovvero di tutti quegli strumenti necessari per i clienti, che in questo modo potrebbero essere invogliati a utilizzare queste automobili”.

Un provvedimento volto anche a regolamentare il business dei taxi, che circolano spesso senza autorizzazioni. Secondo alcuni studi, a Mosca sarebbero 25mila in tutto le automobili regolari. “Questa stessa cifra la troviamo più o meno anche nel resto della regione – ha aggiunto -. Non possiamo ancora dire con certezza quando vedremo finalmente circolare per le strade di Mosca queste macchine. Ci auguriamo entro la fine dell’anno”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta