Turismo, oltre seimila russi in arrivo in Calabria

La regione del Sud Italia verrà presa d'assalto dai turisti dell'Est, grazie a 38 voli charter che la collegheranno con Mosca. Un giro d'affari che gioverà all'indotto 12 milioni di euro

La Russia, innamorata della Calabria. Un’attrazione che frutterà, secondo le stime, un considerevole afflusso di turisti tra aprile e ottobre 2013, per un totale di 65mila pernottamenti e un giro d’affari pari a 12 milioni di euro. Queste le previsioni di un legame che durante la bella stagione avvicinerà ancora di più la Federazione alla Calabria.

Forti dell’interesse nutrito dai turisti dell’Est verso il Sud Italia, i tour operator russi stanno già contattando le strutture alberghiere della zona, per trovare nuovi accordi.

Trentotto i voli charter che dal 3 aprile al 18 ottobre 2013 collegheranno Mosca alla Calabria, di cui 25 diretti all’aeroporto Tito Minniti di Reggio Calabria, e 13 all’aeroporto di Lamezia Terme (Catanzaro). Un flusso di arrivi pari a seimila visitatori previsti, per una media di permanenza di sette notti. Un toccasana per il turismo calabrese, che vede negli ospiti dell’Est un porto sicuro nel quale investire.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta