Covid e viaggi in Russia: presto frontiere aperte per gli investitori stranieri

Pixabay
L’iniziativa voluta dal Ministero dello Sviluppo Economico punta ad attrarre investimenti dall’estero e a rilanciare l’economia, soprattutto nelle regioni

Il governo russo ha approvato l'iniziativa del Ministero dello Sviluppo Economico volta a permettere agli investitori stranieri di entrare di nuovo nel territorio della Federazione Russa nonostante le restrizioni imposte dalla pandemia. La notizia è stata riportata sul sito ufficiale del Ministero.

“Cerchiamo di accogliere i partner stranieri interessati a interagire con il nostro paese - ha commentato il ministro dello Sviluppo Economico Maksim Reshetnikov -. La possibilità per gli imprenditori stranieri di entrare nella Federazione Russa per discutere progetti nelle regioni sarà un passo importante per la ripresa e la crescita dell'attività commerciale, così come per attirare investimenti dall'estero. Naturalmente, siamo particolarmente interessati a progetti che coinvolgano la creazione di nuovi posti di lavoro”.

Il Ministero quindi compilerà e invierà agli organi competenti gli elenchi delle persone interessate da questa misura, i cui dettagli sono stati inseriti nell'ordinanza governativa n. 635. Queste liste saranno redatte anche in base alle richieste delle regioni che desiderano attirare questo tipo di profili.

Si prevede che il periodo di tempo tra la formulazione della richiesta da parte di una regione e l'aggiunta di una persona alle liste non superi un mese.



Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie