Energia solare, dalla Russia investimenti in Italia

L’attività rientra in un piano di costruzione e sfruttamento di impianti fotovoltaici nell’Europa meridionale. Nel Belpaese è già stato acquistato un parco di pannelli solari. A capo del progetto, la moglie dell’ex sindaco di Mosca
 
Elena Baturina (Foto: Flickr.com) 

La moglie dell’ex-sindaco di Mosca Elena Baturina ha deciso di investire 10 milioni di euro nell’energia solare in Italia e negli altri paesi del sud e sud-est Europa. I rendimenti di tale progetto possono costituire un 15% annuo, sostengono i suoi concorrenti nella sfera dell’energia verde.

L’austriaca Inteco Beteiligungs appartenente alla moglie dell’ex-sindaco di Mosca Elena Baturina ha firmato un accordo con la tedesca Re-Pro per lo sviluppo del progetto legato alle energie rinnovabii in Europa, si legge in una comunicazione Inteco. Gli enti di Baturina investono in totale 10 milioni di euro nel progetto. A seconda della sua riuscita, gli investimenti potrebbero raddoppiare.

E qui il discorso riguarda i soldi personali di Baturina, spiega a RBK il portavoce di Inteco. I partner non svelano però né il volume degli investimenti Re-Pro, né la distribuzione delle azioni joint-venture.

Una delle principali attività della joint venture è la costruzione e lo sfruttamento commerciale dei parchi fotovoltaici nel sud e nel sud-est Europa. La compagnia ha già acquistato un parco di pannelli solari in Italia, già equipaggiato e in funzione.

“Lo sviluppo dei progetti nel campo delle energie rinnovabili promette benefici non solo dal punto di vista economico, ma anche da quello ambientale”, sostiene Baturina. “La società prevede di innalzare la potenza stabilita a 135 MW. Al momento le capacità del progetto non sono elevate, ma in fase di trattazione conclusiva ci sono ancora alcune partite la cui potenza totale è di 10 MW”, spiega a RBK il portavoce di Inteco.

Un parco solare può essere installato appositamente per qualunque impresa abbia bisogno di approvigionamento energetico. Oltre agli ovvi vantaggi come la tutela ambientale, un altro punto positivo è l’indipendenza del consumatore dalla situazione energetica regionale e dalla fluttuazione dei prezzi, fa notare Inteco.

L’ipotetico termine per l’ammortamento deli costi del progetto è di cinque anni, riporta Inteco.

Il rendimento dall’energia solare può costituire il 15% annuo, afferma il CEO di Avelar Energy Igor’ Akhmerov. La sua compagnia investe in simili progetti in Italia dal 2009, la loro potenza stabilita è di 63 MW. In sud Europa, specialmente in Italia, si registra un eccesso di capacità rispetto alla vendita, queste capacità vengono vendute a tariffe europee garantite e permettono di ottenere lo stesso rendimento, spiega il top manager. In Italia sono stati installati pannelli solari per una potenza compessiva di 16 GW.

Dopo le dimissioni di Jurij Luzhkov da sindaco di Mosca, Baturina ha ceduto la sua attività di business development in Russia (la compagnia Inteco) e ha intrapreso la costruzione di una catena di alberghi. Al momento ne fanno parte alcuni alberghi in Russia (“Novyj Petergof“ a San Pietroburgo), in Kazakistan (nel complesso del business centre “Moskva-park“, ad Astana), in Austria (“Grand Tirolia Golf & Ski resort“, Kitzbuehel), In Repubblica Ceca (“Quisisana Palace“, a Karlovy Vary) e il Morrison Hotel a Dublino (Irlanda).

Il CEO di Re-Pro Filipp Meyer rifiuta di commentare. 

Qui la versione originale del testo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta