Una bussola per i russi che investono in Italia

La presentazione della Guida nella sede del Centro Russo di Scienza e Cultura di Roma (Foto: Ufficio Stampa)

La presentazione della Guida nella sede del Centro Russo di Scienza e Cultura di Roma (Foto: Ufficio Stampa)

Dalla legislazione alle opportunità di business. Presentata a Roma la Guida per gli imprenditori della Federazione che fanno affari nel Belpaese

La scarsità di informazioni pratiche per gli imprenditori russi che vogliono investire in Italia e collaborare con le aziende del Belpaese finalmente è stata risolta. È ora disponibile, infatti, la “Guida per gli imprenditori russi in Italia”, curata e pubblicata dalla Rappresentanza Commerciale della Federazione Russa in Italia.

“Ci sono tante guide in lingua russa dedicate all’Italia. Ma questo volume è il primo che consente di scoprire le possibilità di business nelle regioni italiane”, ha detto Sergei Razov, Ambasciatore della Federazione Russa in Italia, durante la presentazione che si è svolta il 26 febbraio al Centro Russo di Scienza e Cultura di Roma.

La copertina della Guida

L’economia, gli investimenti e il commercio sono di importanza fondamentale per lo sviluppo delle relazioni tra i due Paesi - ha aggiunto -. Nonostante l’economia mondiale e quella italiana siano in fase di stagnazione, nonostante anche l’economia russa abbia rallentato, il commercio bilaterale italo-russo nel 2013 è cresciuto quasi del 20% (53,9 miliardi di dollari). E l’Italia è oggi il quarto partnercommerciale della Federazione”.

Natela Shengelija, rappresentante commerciale della Federazione Russa in Italia, è colei che ha voluto pubblicare questo “business-navigator”. Shengelija ha sottolineato che il libro è particolarmente richiesto in Russia, segno di come sia stato apprezzato dagli operatori del settore. 

Sulla base dell’esperienza registrata dalla rappresentanza commerciale, ci sarebbe oggi una forte necessità di allargare la base di informazione per una collaborazione bilaterale, in modo da permettere alle aziende russe di orientarsi più facilmente sul mercato italiano. Consentendo agli investitori di costruire il proprio business con i partner della Penisola. 


La presentazione della Guida nella sede del Centro Russo di Scienza e Cultura di Roma (Foto: Ufficio Stampa)

“A gennaio 2014 la Guida è stata presentata a Mosca e a San Pietroburgo, alla presenza di 46 tra governatori e vice-governatori delle varie regioni della Russia. La Guida favorirà quella collaborazione tra piccole e medie imprese che oggi è estremamente importante”, ha concluso Natela Shengelija, ringraziando poi tutti coloro che hanno contribuito alla nascita della Guida, tra cui il Ministero dello Sviluppo Economico, lo studio legale Nunziante Magrone, l’Ice e altri ancora.

Un ringraziamento particolare è andato anche all’ideatore della Guida, Antonio Zanardi Landi, ex Ambasciatore italiano a Mosca e oggi consigliere diplomatico del Presidente della Repubblica. Zanardi Landi ha ricordato il grande lavoro che c’è stato alla base di un’altro testo, realizzato nel 2012: la Guida sulle regioni russe per gli imprenditori italiani, un vademecum che tocca ben 83 punti tematici.  

Alla presentazione del volume hanno partecipato anche Giuseppe Tripoli, direttore generale del Ministero dello sviluppo economico, Giovanni Castellaneta, presidente di SACE, Riccardo Monti, direttore dell’agenzia ICE, Rosario Alessandrello, presidente della Camera di commercio italo-russa, Armando Ginesi, console onorario della Federazione Russa ad Ancona, Gianmatteo Nunziante, direttore dello studio legale Nunziante Magrone e Tiberio Graziani, presidente dell’ISAG. 

Composta da 340 pagine, la Guida si rivela uno strumento indispensabile per gli operatori economici, per gli esportatori e per gli investitori russi in Italia: fornisce informazioni dettagliate sullo stato attuale dei rapporti economico-commerciali tra la Russia e l’Italia, sulla legislazione italiana vigente, sulle attività degli enti che sostengono le imprese nel processo di internazionalizzazione, e infine sulle possibilità di sviluppo del partenariato economico tra i due Paesi. Gli investimenti russi rappresentano oggi senza dubbio un’occasione unica per rilanciare la produttività dell’economia italiana, creare nuovi posti di lavoro e superare la crisi economica. La Guida dalla Rappresentanza Commerciale russa ambisce così a diventare un punto di riferimento non solo per gli operatori già presenti, ma soprattutto per i nuovi investitori. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta