Rublo debole? Comprate caviale...

Il rublo dovrebbe riprendere quota nell'estate del prossimo anno (Fonte: Reuters)

Il rublo dovrebbe riprendere quota nell'estate del prossimo anno (Fonte: Reuters)

La moneta di Mosca ha perso in un anno l'undici per cento del proprio valore. Una tendenza che incoraggia gli investimenti esteri. Ma non durerà a lungo

In un anno il valore del rublo è diminuito dell'11 per cento. E gli esperti spiegano come, grazie a questo trend, oggi in Russia si aprano per gli stranieri nuove prospettive. Acquistando azioni o spendendo con intelligenza il proprio denaro. Ma la tendenza non durerà: già dal prossimo anno, infatti, la moneta di Mosca potrebbe riprendere quota.

Come spendere

Uno straniero che desideri portare qualcosa dalla Russia ora può farlo gravando molto meno sulle sue finanze che non rispetto a quanto accadrà nella prossima metà del nuovo anno. La principale prelibatezza russa è senz’altro il caviale nero. In Russia il suo prezzo in rubli si è attualmente stabilizzato su 4.000 rubli per ogni 100 grammi. Com’è noto, i prezzi di questo prodotto oscillano periodicamente, ma gli analisti consigliano di acquistarlo proprio adesso. Mentre agli appassionati del caviale rosso, gli esperti del mercato ittico russo consigliano di attendere fino alla prossima primavera per gli acquisti quando inizierà la pesca intensiva e i prezzi di questo prodotto subiranno un drastico abbassamento in Russia. Un dato questo, che in concomitanza con il rublo debole, potrebbe influire positivamente sul prezzo a buon mercato del prodotto.

Non va dimenticato, tuttavia, che essendo i prodotti derivati degli storioni sotto tutela, il caviale nero può essere esportato dalla Russia solo in quantità limitate e il limite consentito è di 250 grammi a persona. Per il caviale rosso invece non esistono limiti, fatte salve le norme sanitarie del paese in cui lo si esporta. Certo, la quantità del prodotto non deve comunque essere tale da insospettire gli addetti della dogana. Per esempio, se si trasportano 4 kg di caviale rosso, l’addetto alla dogana potrebbe sempre considerarlo alla stregua di una partita e la cosa potrebbe creare non pochi problemi al passeggero.

Come guadagnare/1. Le infrastrutture

Secondo le stime dell’analista della società Alpari, Anna Kokoreva, gli investimenti più attrattivi sono quelli relativi a progetti infrastrutturali. Tanto per fare un esempio, la costruzione della linea ad alta velocità che collegherà Mosca e Kazan o gli impianti dei campionati del mondo di calcio del 2018. Così come, a detta degli esperti, i parchi tecnologici in costruzione in Russia, che si stanno diffondendo sempre più sul suo territorio e che attireranno sempre più nuovi residenti. “Per gli operatori del “business” dell’innovazione tecnologica in Russia si tratta di un’immensa quota di mercato aggiuntiva” sottolinea la Kokoreva.

Come guadagnare/2. Investimenti in azioni

Sempre secondo la sua opinione, continuano a essere attrattivi anche gli investimenti in azioni delle società gaspetrolifere. Dopo l’approvazione della legge sulla liberalizzazione del gas naturale liquefatto, è aumentato il potere attrattivo delle corporation Rosneft e Novatek quali fornitori di gas alternativi a Gazprom dalla Russia. “Per gli investitori strategici continuano a restare più redditizi molti titoli quotati di primo e secondo livello, venduti con un tasso di sconto del 30-40 per cento a causa di un serio rischio paese” osserva a sua volta Vasilij Jakimkin, analista di Fibo Group. A suo avviso, in tale congiuntura, risultano vantaggiosi praticamente tutti gli investimenti a lungo termine in qualunque settore poiché la situazione nel paese è destinata progressivamente a migliorare e i rischi ad abbassarsi, il che provocherà inevitabilmente una crescita degli attivi.

Jakimkin è convinto che, valutati i rischi attuali, ci si può azzardare ad acquistare azioni delle maggiori compagnie gaspetrolifere ancora per un lungo periodo. Mentre se si parla di investimenti diretti, l’esperto consiglia di non trascurare le complicazioni burocratiche che possono insorgere e i rischi in cui ci si può imbattere in Russia, soprattutto quando si tratta di investire grandi somme di denaro e  si ha la necessità di accedere a risorse amministrative.

Il parere degli stranieri. Il presidente di Concern General Invest, Vincenzo Trani, ha osservato che non investirebbe mai in valuta se volesse approfittare del corso favorevole del rublo, ma che investirebbe invece in azioni, legate a petrolio e infrastrutture e ad attività finanziarie. “Un portafoglio azionario potrebbe essere costituito dal 60 per cento di titoli, dal 30 per cento di azioni e dal 10 per cento di investimenti alternativi” suggerisce l’esperto. Rammenta poi che il governo russo attualmente investe molto nel sostegno alla piccola impresa e consiglia di indirizzarsi a fondi russi e stranieri specializzati nell’assegnazione di risorse in un settore dell’economia reale come quello che promuove la piccola impresa.

La ripresa nel 2014. Tuttavia, a chi conta di trarre vantaggi dal rublo debole, gli esperti consigliano di affrettarsi. A detta di alcuni si tratterebbe solo di un fenomeno transitorio. Con gli attuali prezzi del petrolio e l’attuale stato dei conti della bilancia dei pagamenti della Federazione Russa è difficile prevedere un forte e progressivo indebolimento del rublo. Jakimkin è convinto che entro la fine dell’estate il rublo riguadagnerà progressivamente terreno. Mentre Anna Kokoreva è dell’avviso, che secondo le previsioni elaborate per il 2014, 1 dollaro costerà probabilmente 31,5 rubli, e sconsiglia di investire nell’industria metallurgica e nel settore dell’energia elettrica. “Questi due settori continuano a essere i più deboli dell’economia russa e quelli con prospettive più nebulose” osserva.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta