La via Tverskaya tra le strade commerciali più care del mondo

A causa della crisi immobiliare, i prezzi al metro quadro in via Tverskaya sono considerevolmente calati (Foto: Ufficio Stampa)

A causa della crisi immobiliare, i prezzi al metro quadro in via Tverskaya sono considerevolmente calati (Foto: Ufficio Stampa)

Crisi immobiliare a parte, i proprietari di negozi lungo il percorso dello shopping moscovita chiedono circa 8.000 dollari al metro quadro per l’affitto dei loro locali

Mosca ritorna ai primi posti nella classifica delle città più care grazie alla via Tverskaya, riconosciuta come una delle strade più costose al mondo. Gli esperti sono convinti che, nel giro di due anni, sarà più conveniente affittare un negozio sugli Champs-Elysées, a Parigi, che nella capitale russa.

Un week end a Mosca

Attualmente, i proprietari di spazi commerciali lungo la principale via dello shopping di Mosca chiedono circa 8.000 dollari al metro quadro per l’affitto dei loro locali. L’aumento dei canoni di locazione ha però smesso di spaventare i commercianti, che nel 2012 sono tornati sulla Tverskaya e hanno iniziato a prendere in affitto immobili commerciali anche in altre strade costose della capitale russa, come, ad esempio, i vicoli Stoleshnikov e Kamergersky.

La società Knight Frank assicura - dati alla mano – che, nel 2012, in queste strade, gli affitti hanno raggiunto i 10.000 dollari per metro quadro l’anno. Il divario con Milano e Parigi è minimo, meno di 1.000 dollari: l’economia in Europa è stagnante. Alla Colliers International sono convinti che nel giro di un paio di anni Mosca tornerà nella Top 10.

“Se Mosca si trovasse ancora ai livelli pre-crisi, avrebbe sicuramente occupato il quarto posto nella classifica”, dichiara Vladimir Sergunin, direttore per lo sviluppo aziendale presso Colliers International. Fino al 2008, i canoni di locazione raggiungevano i 15.000 dollari per metro quadro l’anno. Con la crisi immobiliare, gli affitti sulla Tverskaya sono scesi considerevolmente. Verso la fine del 2009, ad esempio, gli spazi commerciali venivano affittati per 3.757 dollari, mentre nel 2011 per 7.406.

Per fare un confronto, a Londra, sempre nel 2011, un immobile commerciale poteva essere affittato per 15.070 dollari per metro quadro l’anno, a Parigi per 13.700, a Zurigo per 10.000, a Milano per 9.870 e a Ginevra per 7.910.

Secondo un’indagine speciale condotta dal quotidiano Vedomosti, i maggiori proprietari di spazi commerciali lungo la via Tverskaya sono la famiglia Gutseriev, il businessman kazako Bulat Utemuratov e gli imprenditori russi Ilya Kaletkin e Yakub Yakubov.

Per leggere l'articolo in versione originale cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta