Tiffany si affaccia in Piazza Rossa

La spesa dei russi in gioielleria, argenteria, orologi e articoli da viaggio nel 2012 è aumentata del 17,4 per cento a 530,6 miliardi di rubli (12,5 miliardi di euro) nel 2012 (Foto: Reuters)

La spesa dei russi in gioielleria, argenteria, orologi e articoli da viaggio nel 2012 è aumentata del 17,4 per cento a 530,6 miliardi di rubli (12,5 miliardi di euro) nel 2012 (Foto: Reuters)

Il gigante dei gioielli aprirà la sua prima boutique indipendente a Mosca

Il 3 giugno 2013 Tiffany & Co ha annunciato l'intenzione di aprire una propria boutique nei grandi magazzini Gum di Mosca sulla Piazza Rossa nel primo trimestre del 2014. Il negozio si svilupperà su circa 420 metri quadrati dislocati su due piani.

Sarà il primo progetto retail in Russia interamente di proprietà della società. L'apertura del negozio nei magazzini Gum rappresenta "una pietra miliare nella nostra strategia di crescita", che "sottolinea l'importanza del mercato russo", ha riferito in un comunicato il vice presidente di Tiffany & Co Frederic Cumenal.

Il distributore russo di Tiffany & Co è il gruppo Mercury, proprietario di TsUM, uno degli altri grandi magazzini di Mosca. Un rappresentante della società ha rifiutato di commentare se Tiffany & Co avrebbe continuato a lavorare con Mercury, anche se la sua boutique TsUM funziona come al solito.

In Russia, i gioielli di marca sono notevolmente più costosi rispetto ad altri Paesi, sottolinea la rappresentante di Adamas Vlada Baranova, suggerendo che se Tiffany & Co lavorasse in Russia in modo indipendente - cioè, senza passare attraverso intermediari - il costo dei suoi gioielli potrebbe essere più economico.

Inoltre, operare in Russia direttamente è due volte più economico che passare attraverso un distributore, sottolinea il direttore commerciale di Crocus Group, Emin Agalarov. "L’aspetto principale è organizzare la logistica e accelerare sulle questioni doganali, ma questo non è un problema oggigiorno", dice.

Secondo i ricercatori di Euromonitor, la spesa dei consumatori su gioielli, argento, orologi e accessori di viaggio nel 2012 è aumentata del 17,4 per cento, a quota 530,6 miliardi di rubli (circa 16,6 miliardi di dollari), con il solo mercato della gioielleria in crescita del 23,4 per cento, a quota 257,9 miliardi di rubli (circa 8,1 miliardi di dollari). Nessun’altra categoria nel mercato dei beni di lusso, che, secondo la società di consulenza Bain & Company, è aumentato del 10 per cento a quota 212 miliardi di euro (277 miliardi di dollari) nel 2012, ha mostrato una crescita così rapida.

Il fatturato di Tiffany & Co, nel frattempo, sta mostrando un tasso molto più lento di crescita: l'utile netto nel 2012 è aumentato del 4 per cento, attestandosi a 3,79 miliardi di dollari, mentre il risultato netto di gestione è sceso del 5 per cento, a quota 416,2 milioni di dollari, dai 439,2 milioni di dollari del 2011.

Per leggere l'articolo in versione originale cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie