La banca dei Brics sarà operativa dal 2015

La banca dei Brics si propone di mobilitare risorse per le infrastrutture e progetti di sviluppo sostenibile nei Paesi membri (Foto: PhotoXPress)

La banca dei Brics si propone di mobilitare risorse per le infrastrutture e progetti di sviluppo sostenibile nei Paesi membri (Foto: PhotoXPress)

L'annuncio è stato dato dal vice ministro russo delle Finanze Sergei Storchak in occasione del Forum Economico internazionale di San Pietroburgo

La Banca dello sviluppo dei Brics potrebbe entrare in funzione a partire dal 2015, come ha riferito il vice ministro russo delle Finanze Sergei Storchak in occasione del Forum Economico internazionale di San Pietroburgo. "Siamo ancora all'inizio, ma il 2015 come data suona fattibile. Per allora ci accorderemo sulla quantità di capitale e sull'importo con il quale ciascun Paese dovrà contribuire all’istituzione della banca", ha aggiunto, ripreso dall’agenzia di stampa Itar-Tass.

Gao Xiqing, presidente della China Investment Corp., ha espresso fiducia che la Banca dello sviluppo dei Brics potrebbe funzionare se venisse creata, intervenendo alla tavola rotonda televisiva "Il Partenariato dei Brics: potenzialità e limiti della gestione globale" nell’ambito del Forum Economico internazionale di San Pietroburgo.

"In economia abbiamo l’ottimizzazione paretiana, e io credo che una banca dei Brics possa funzionare se siamo in grado di attuare questo concetto. Se si guarda all'attuale livello di expertise in questi Paesi, non siamo in una posizione peggiore di Bretton Woods. Pensate alle differenze tra tutti questi Paesi nel 1945-46 e oggi: questi Paesi sono molto più avanzati in termini di comprensione delle complicazioni legate a questo genere di cose", ha detto Gao Xiqing.

"Nel pensare al sistema, nessuno di questi cinque Paesi starà peggio [se viene creata la banca]. Alcuni staranno meglio. Infatti, ciascuno di questi Paesi sarà più ricco. Così sono molto fiducioso”, ha aggiunto, rispondendo alle domande di Russia Oggi.

L'idea di creare una Banca dello sviluppo dei Brics come alternativa alla Banca Mondiale e al Fondo Monetario Internazionale è arrivata dall'India in occasione del meeting dei ministri delle Finanze del 2012 in Messico. L’organizzazione dei Bric è stata fondata da Brasile, Russia, India e Cina nel 2009 durante la crisi economica in Occidente; a questi Paesi si è aggiunto un anno dopo il Sud Africa, modificando il nome dell’organizzazione nell’attuale Brics.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie