“Il Forum Economico di San Pietroburgo è già un successo”

Ha preso il via a San Pietroburgo la 17ma edizione del Forum Economico internazionale (Foto: Alexei Danichev / Ria Novosti)

Ha preso il via a San Pietroburgo la 17ma edizione del Forum Economico internazionale (Foto: Alexei Danichev / Ria Novosti)

La presentazione dell'appuntamento internazionale, al via il 20 giugno 2013, da parte del ministro dello Sviluppo Economico russo, Andrei Belousov

“Le prospettive dell’economia globale. Tempo di decisioni”, con questo motto, il 20 giugno 2013 prende il via la 17ma edizione del Forum Economico internazionale di San Pietroburgo.

“Il Forum di San Pietroburgo è un luogo di incontro e discussione. Come con il Forum di Davos, ancor prima del suo inizio, è possibile stabilire se sarà un successo, semplicemente scorrendo la lista delle persone che vi prenderanno parte. E con la partecipazione confermata dei super manager di 190 società leader straniere e di 428 imprese russe, e il numero di partecipanti, che aumenta letteralmente di minuto in minuto, possiamo già dire che l’edizione di quest’anno sarà un successo. In totale, ci aspettiamo un’affluenza di circa 5.000 persone”, ha dichiarato il ministro dello Sviluppo Economico russo, Andrei Belousov.

Foto: RIA Novosti / Alexei Nikolsky

Il ministro russo dello Sviluppo Economico, Andrei Belousov (Foto: RIA Novosti / Alexei Nikolsky)

Quest’anno, la capitale del Nord verrà visitata da Juergen Fitschen, co-presidente del consiglio di amministrazione e del comitato esecutivo di Deutsche Bank, Rex Tillerson, amministratore delegato di ExxonMobil, e Michael Korbat, amministratore delegato di Citigroup. Le più grandi imprese russe - Gazprom, Rosneft, Severstal, tra le tante – saranno rappresentate dai loro rispettivi top manager.

Ospiti d’onore del Forum saranno la Cancelliera tedesca Angela Merkel (invitata personalmente dal Presidente russo, Vladimir Putin, anch’egli presente all’evento) e il primo ministro olandese Mark Rutte. Dall'Italia sono attesi, a livello istituzionale, il viceministro degli Esteri Marta Dassù, l'ambasciatore italiano a Mosca Antonio Zanardi Landi e il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando; con loro anche i top manager di alcune delle principali società e multinazionali del Belpaese, tra le quali Eni, Enel, Unicredit, per citarne alcune.

“I partecipanti al forum avranno l’opportunità unica di interagire direttamente con i dirigenti delle più grandi aziende del mondo, ascoltare i loro discorsi, partecipare ai dibattiti, e, in alcuni casi, persino apportare il proprio punto di vista; una possibilità unica che rende il forum un’interessante piattaforma per la maggior parte degli uomini d’affari, provenienti da ogni angolo del mondo. Quest’anno ci aspettiamo delegazioni ufficiali provenienti da 66 Paesi diversi”, ha aggiunto il vice ministro dello Sviluppo Economico, Sergei Belyakov. Inoltre, i partecipanti al forum arrivano in città giusto in tempo per godersi lo spettacolo delle Notti Bianche di San Pietroburgo. “Un altro ottimo motivo per visitare la Russia”, ha sottolineato, scherzando, il funzionario.

Quest’anno, la Russia detiene la Presidenza del G20, pertanto la programmazione del forum rispecchierà notevolmente l’agenda dei Venti, ha spiegato Belousov. I partecipanti discuteranno strategie per incoraggiare gli investimenti al fine di stimolare la crescita economica, la gestione del debito pubblico, la riforma del sistema finanziario globale, lo sviluppo sostenibile dei mercati dell’energia e il rafforzamento del commercio globale. Il programma di tre giorni comprende 74 sessioni.

Come da tradizione, a latere del forum, si svolgerà il “Vertice delle società energetiche”, uno degli eventi più importanti della comunità energetica, che riunisce ogni anno leader ed esperti del settore, provenienti da tutto il mondo.

Oltre al programma ufficiale, il Ministero dello Sviluppo Economico ha pensato anche a diverse forme di intrattenimento per i suoi ospiti. Chi lo desidera potrà, ad esempio, rilassarsi con un concerto di musica classica interpretato dal quartetto “Il Divo” e dall’ensemble “Div4s”, accompagnato da un’orchestra sinfonica, o assistere a uno dei tanti spettacoli, organizzati nei principali teatri e sale da concerto della città, come il Mariinskij, il Mikhailovsky, la Filarmonica e il Teatro dell’Opera. “La città offrirà un programma culturale davvero ricco”, ha concluso il ministro Belousov.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta