Microsoft offre alfabetizzazione informatica

Al Forum economico di San Pietroburgo del 2011 il presidente di Microsoft Russia, Nikolay Pryanishnikov, ha raggiunto un accordo con il governo per sponsorizzare Sochi 2014 (Foto: Itar-Tass)

Al Forum economico di San Pietroburgo del 2011 il presidente di Microsoft Russia, Nikolay Pryanishnikov, ha raggiunto un accordo con il governo per sponsorizzare Sochi 2014 (Foto: Itar-Tass)

Negli ultimi tre anni l'azienda di Bill Gates ha curato la preparazione gratuita di centinaia di migliaia di russi, grazie a un accordo raggiunto al Forum economico internazionale di San Pietroburgo

Negli ultimi tre anni Microsoft ha curato la preparazione di centinaia di migliaia di russi, istruendoli gratuitamente in informatica grazie a un accordo raggiunto al Forum economico internazionale di San Pietroburgo.

L’azienda di Bill Gates adesso è impegnata a finanziare gli incubatori di start up nella capitale settentrionale della Russia ed è diventata ufficialmente la fornitrice di software per le Olimpiadi invernali di Sochi 2014.

Il Forum economico internazionale di San Pietroburgo (Spief), l’evento annuale più importante per gli investimenti in Russia, di solito porta alla ribalta progetti industriali e bancari di vasta portata e il valore complessivo degli accordi firmati, la cui cifra spazia dai sei ai 14 miliardi di dollari. Ma negli ultimi tre anni, innovazione e software sono diventati le tematiche cruciali dell’evento, e il colosso tecnologico statunitense Microsoft è ai primi posti tra le aziende che vi contribuiscono.

Allo Spief del 2010, Microsoft ha affrontato di petto il problema dello scarso livello di alfabetizzazione informatica tra i russi (che è sempre più rilevante, tenuto conto che la percentuale di utenti di Internet nel Paese nel 2012 è balzata a oltre il 50 per cento della popolazione), con l’apertura di Your Course, un centro che presso la facoltà di Information Technology, Meccanica e Fisica delle radiazioni luminose dell’Università di San Pietroburgo, offre gratuitamente la formazione. “Da allora abbiamo portato a oltre cento il numero di questi  centri di formazione e abbiamo curato la preparazione di oltre 300mila russi”, ha detto un rappresentante di Microsoft.

L’anno seguente, nel 2011, il presidente di Microsoft Russia, Nikolay Pryanishnikov, ha firmato un’intesa con il vice primo ministro russo Dmitri Kozak, grazie alla quale Microsoft è diventata ufficialmente la fornitrice di software per i Giochi Olimpici invernali di Sochi del 2014. L’azienda ha anche aggiunto al suo programma BizSpark il St. Petersburg Ingria Technopark, e in seguito a ciò offre gratuitamente il software di base e le apparecchiature per lo sviluppo ai residenti hi-tech del parco. “San Pietroburgo ha offerto a BizSpark oltre 400 start up e la sola Ingria circa 50 di esse”, ha detto Diana Tokmashova, start up audience marketing manager in Russia.

Allo Spief 2012, Microsoft aveva annunciato un accordo bilaterale con il St. Petersburg Pre-Seed Investment Fund, che ha messo a punto una procedura semplificata di selezione dei destinatari delle allocazioni del See Fund di Microsoft, che finora in Russia ha investito circa un milione di dollari in 17 progetti, due dei quali in Ingria.

“Microsoft ci ha aiutati al momento giusto, quando stavamo sviluppando il prototipo. I finanziamenti ricevuti dal Seed Fund ci sono serviti per mettere insieme un team di professionisti e a concentrarci sul nostro lavoro per sei mesi, per ottenere un prodotto pronto per essere commercializzato”, sottolinea Dmitri Shuvaev di Pirate Pay, membro della Fondazione Skolkovo.

Il Microsoft Seed Fund ha offerto un premio di centomila dollari a chi avrebbe messo a punto una soluzione per bloccare i contenuti digitali illegali. “Era molto importante che i soldi messi a disposizione fossero senza contropartita e senza suddivisioni in varie quote, così non ci siamo sentiti limitati da nessun accordo di investimento”, dice Shuvaev.

Microsoft ha anche firmato un accordo con il governo di San Pietroburgo per organizzare le finali della Microsoft Imagine Cup che si svolgeranno nel luglio 2013 in questa città al termine del Forum economico di San Pietroburgo. Si prevede che vi prenderà parte un centinaio di team studenteschi provenienti da 109 Paesi, che si contenderanno premi da 50mila, 10mila e cinquemila dollari.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta