Netgen rivoluziona il settore della progettazione edile

Il nuovo programma Netgen modificherà la professione del progettista (Foto: PhotoXPress)

Il nuovo programma Netgen modificherà la professione del progettista (Foto: PhotoXPress)

Una start up ideata a Novosibirsk consiste in un software che renderà la vita dei progettisti molto più facile, riducendo i costi di instradamento reti dei servomezzi di circa un terzo

Una squadra di laureati presso l’università statale di Novosibirsk, Ngu, ha elaborato Netgen, un programma che semplificherà notevolmente la vita degli ingegneri progettisti. Con l’aiuto di questo software le spese in conto capitale per costruire linee di servomezzi potranno essere ridotte di circa un terzo.

Nel 2011 il giovane imprenditore Aleksandr Prokurin era alla ricerca di programmisti esperti per il suo progetto telematico. Non gli è servito andare molto lontano, li ha trovati infatti tra gli studenti dell’università che aveva frequentato, una pratica altamente diffusa ai giorni nostri.

L’incontro con giovani talentuosi ha dato risultati inattesi. La discussione sui modelli matematici ha permesso di capire che uno di essi sarebbe potuto essere messo in pratica in determinati aspetti dell’attività umana. Così un dibattito teorico ha portato alla nascita dell’idea su cui si fonda il progetto di costruzione di un sistema intelligente per la progettazione di linee di servomezzi. “L’idea ci è piaciuta e abbiamo di fatto elaborato e strutturato il progetto a partire dagli studi scientifici degli studenti dell’università”, racconta l’imprenditore.

Gli esperti hanno creato un programma che semplifica il lavoro degli ingegneri progettisti e lo hanno inserito nella piattaforma del software AutoCAD, il più conosciuto in questo campo (secondo i dati dell’azienda Autodesk, in Russia e nella Csi il numero di persone fisiche e di organizzazioni che lo utilizzano per progettare edifici e costruzioni civili si aggira intorno ai 550-600mila utenti e nel mondo siamo nell’ordine degli 8,5 milioni). “Se prima tutte le linee di servomezzi – reti elettriche, impianti via cavo a bassa corrente, canalizzazioni e ventilazioni ecc… – degli impianti industriali e abitativi e degli uffici venivano disegnati a mano dai progettisti, adesso una parte del lavoro può essere svolta da un software”, ha spiegato Aleksandr Prokudin.

In parole povere, il programma inserisce automaticamente nel progetto dell’impianto le linee di servomezzi, ipotizzando i percorsi ottimali (tenuto conto di tutti i regolamenti edilizi) per i sistemi a bassa corrente (segnalazione antincendio, linee telefoniche, reti internet ecc…), per le reti elettriche (cavi elettrici, illuminazione, prese, alimentazione per gli impianti elettrici) e in futuro per le strutture di canalizzazione e di ventilazione.

Inoltre si può impiegare con impianti di ogni dimensione, a partire dai piccoli locali fino ai giganteschi centri commerciali.

Anna Bodrova, analista della holding finanziaria internazionale “Fibo Group”, ritiene che in Russia il settore edilizio sia rimasto piuttosto antiquato e conservatore e già da tempo sia maturata l’esigenza di apportare innovazione. L’ottimizzazione tecnologica delle linee di comunicazione potrebbe ridurre le spese di costruzione degli uffici nella Federazione.

L’esperta in realtà è sicura che senza un appoggio da parte del governo questo programma lavorerà efficacemente soltanto in casi isolati. “Di per sé un software di posa di linee di servomezzi in grado di lavorare in piena autonomia sarebbe la soluzione a molti problemi che nascono durante la fase di progettazione e costruzione. È però possibile che nelle situazioni concrete il suo lavoro venga imbrigliato dalle continue verifiche, non sempre opportune. Soltanto nel caso in cui l’attivazione di programmi simili sarà sancita e raccomandata dai dicasteri della sopraintendenza il settore edilizio degli edifici non abitativi sarà in grado di fare enormi passi avanti” ha dichiarato l’analista.

In Russia l’industria edilizia è in graduale espansione. Secondo i dati del 2012 nella Federazione sono stati messi in esercizio più di 65 milioni di metri quadrati abitabili, vale a dire il 4,7 per cento in più della quantità raggiunta nel 2011. Le cifre inerenti agli spazi di lavoro non sono ancora state calcolate, ma a giudicare dall’abbondanza di centri commerciali in costruzione anche qui non si può certo parlare di stagnazione.

A sua volta, Ilja Rachenkov, analista di Investcafé, ha rilevato che le tecnologie per l’ottimizzazione delle linee di servomezzi sono richieste in quanto abbassano il costo della costruzione. “Nei costi di costruzione il progetto di per sé occupa non più dell’1-2 per cento del bilancio, mentre l’allaccio a tutte le linee di comunicazione costituisce fino al 20 per cento della spesa totale dell’edificio”, ha fatto notare l’esperto, aggiungendo che a suo parere la richiesta di un software del genere sarà molto alta, dato che permetterà di accelerare il processo di collegamento a tutte le infrastrutture necessarie. 

I realizzatori del programma stimano che, grazie all’aiuto del software, ci sarà una riduzione tra il 60 e il 90 per cento nei tempi di progettazione e del 35 per cento per quanto riguarda i costi. Nei progetti su vasta scala significa un risparmio notevole.

In sostanza il nuovo programma modificherà la professione del progettista. Le linee si creano in modo automatico, dopo che si scelgono i parametri di ottimizzazione, e la soluzione ottimale è subito fornita. Il software tiene conto anche di parametri quali “non andare fuori dal preventivo”, scherza Aleksandr Prokurin.

Il progetto Netgen ha superato la perizia del Centro per l’innovazione di Skolkovo a Mosca e ora figura nel suo parco tecnologico e ad Akadempark (Novosibirsk). È anche arrivato alle semifinali del concorso nazionale “Premio delle innovazioni di Skolkovo”, il cui vincitore sarà annunciato a maggio 2013. I fortunati riceveranno una grossa somma di denaro (3 milioni di rubli) e la possibilità di trovare un investitore. Quasi 900 concorrenti hanno partecipato al concorso, ma soltanto 24 hanno passato il turno di selezione.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie