Russia-Nato, Mosca disloca due brigate di fanteria sui confini occidentali

Sarebbe la risposta a quello che il Cremlino considera un rafforzamento delle forze dell'Alleanza nell’Europa orientale

La Russia ha iniziato a dislocare due brigate di fanteria motorizzata ai confini occidentali in risposta a quello che il Cremlino considera un rafforzamento delle forze della Nato nell’Europa orientale. Lo ha riferito a Interfax una fonte militare russa.

Si tratterebbe di tre nuove divisioni, di cui due nel distretto militare occidentale e una nel distretto militare meridionale.

“Senza dubbio - ha dichiarato la fonte a Interfax -, queste misure sono la risposta alla crescente attività dell’Alleanza Atlantica vicino ai confini russi”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta