Premio Read Russia: tra i finalisti anche l'Italia

Il Palazzo Pashkov a Mosca dove si svolgerà l'assegnazione dei premi.

Il Palazzo Pashkov a Mosca dove si svolgerà l'assegnazione dei premi.

: Lori/Legion Media
Con le poesie di Sergej Gandlevskij e il romanzo “Chevengur” di Andrej Platonov, i traduttori Ornella Discacciati (Einaudi) e Claudia Scandura (Gattomerlino) approdano alla fase conclusiva del concorso. I nomi dei vincitori saranno comunicati a settembre

Gli organizzatori del Premio Read Russia per i migliori traduttori di letteratura russa hanno annunciato la shortlist dei candidati per la nuova edizione del concorso. Il Premio “Leggi la Russia/Read Russia” viene conferito al traduttore o a un gruppo di traduttori che si sono distinti per la migliore traduzione di un’opera in prosa o poesia dal russo in una lingua straniera, edita da una casa editrice straniera nell’arco degli ultimi due anni. Nella stagione 2014-2016 sono state presentate 156 domande da 28 paesi di tutto il mondo.

In palio per il traduttore (o per il gruppo di traduttori) ci sono 5.000 euro; 3.000 euro invece per la casa editrice. I nomi dei vincitori della terza edizione del premio saranno proclamati alla cerimonia solenne di premiazione che si terrà il 10 settembre a Mosca alla Dom Pashkov, dove si svolgerà anche la cerimonia di chiusura del IV Congresso internazionale dei traduttori letterari a cui interverranno oltre 300 traduttori provenienti da diversi paesi del mondo.

Categoria “Letteratura classica del XIX secolo”

1. Michael Pursglove e Alma Classics per "Fumo" e "Terra vergine" di Ivan Turgenev (Regno Unito)

2. Joaquín Fernández-Valdés, Roig-Gironella e Alba per "Padri e figli" di Ivan Turgenev (Spagna)

3. András Soproni e Syllabux per "Delitto e Castigo" di Fedor Dostoevskij (Ungheria)

Categoria “Letteratura del XX secolo” (opere scritte prima del 1990)

1. Selma Ancira e Fondo di cultura economica per la traduzione di opere selezionate di scrittori russi del XX secolo: Marina Tsvetaeva, Boris Pasternak, Aleksandr Blok, Nikolaj Gumilev, Osip Mandelstam, Ivan Bunin, Mikhail Bulgakov e Nina Berberova (Messico).

2. Odile Belkeddar e "Ecole des Loisirs" per "Serebryanyj gerb" (Lo stemma d'argento) di Kornej Chukovskij (Francia)

3. Ornella Discacciati ed Einaudi per "Chevengur" di Andrej Platonov (Italia)

Categoria “Letteratura russa contemporanea” (opere scritte dopo il 1990)

1. Alicja Wołodźko-Butkiewicz e Akademickie SEDNO per "La strada dei generali" di Anatolij Gladilin (Polonia)

2. Anne Coldefy-Faucard e Le Motif per "Veselyj soldat" di Victor Astafiev (Francia)

3. Fernando Otero e Nevskij Prospects per la collezione di racconti brevi "Ikarova zheleza" (Il ferro di Icaro) di Anna Starobinets (Spagna)

4. Lisa Hayden e Oneworld Publications per "Alloro" di Evgenij Vodolazkin (Usa) 

Categoria “Poesia”

1. Philip Metres e Dimitrij Psurtsev e la casa editrice Centro di Poesia dell'Università statale di Cleveland per una raccolta di poesie di Arsenij Tarkovskij (Usa)

2. Claudia Scandura e Gattomerlino per "La ruggine e il giallo" di Sergej Gandlevskij (Italia)

3. Wang Jianzhao e la casa editrice Shanghai Wenyi per le poesie di Osip Mandelstam (Cina)

Il premio è stato istituito dall’Organizzazione autonoma senza fini di lucro “Institut perevoda” (istituto della traduzione) nel 2011 e viene conferito con cadenza biennale con il patrocinio del “Centro presidenziale B.N. Eltsin” e sotto l’egida dell’Agenzia federale per la stampa e i mass media.

Ti potrebbero interessare anche: 

L'intervista a Elena Kostioukovitch, traduttrice in russo dei romanzi di Umberto Eco

Addio a Iskander, il García Márquez dell’Abcasia

Quiz: Che scrittore russo sei?

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta