Cinema: c’è anche un film d’animazione russo in lizza per gli Oscar

Konstantin Bronzit/Studio Melnitsa, 2019
“He can’t live without cosmos”, del regista Konstantin Bronzit, è stato inserito nella shortlist dei film finalisti per la categoria Miglior Corto Animato

L’Academy ha appena rivelato le shortlist con i film finalisti in nove delle categorie che vedremo premiate agli Oscar 2020, tra cui quella per il Miglior Corto Animato: tra i canditati c’è anche il film di animazione “He can’t live without cosmos” (Non può vivere senza il cosmo) del regista russo Konstantin Bronzit.

Il corto, della durata di 16 minuti, racconta la storia di una madre e del suo unico figlio, affrontando il tema della predestinazione. L'animatore russo Bronzit è già stato in corsa per un Oscar nel 2009 con il film “Lavatory – Lovestory”.

Ma Bronzit non è l’unico rappresentante della Russia agli Oscar: il film “Beanpole” (“Dylda”, titolo originale) di Kantemir Balagov rappresenterà la Federazione nella categoria “Miglior film in lingua straniera”. Qui vi abbiamo spiegato perché non dovreste perdervi il film “Beanpole”! 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie