Dagli zar alla nuova Russia, un secolo di cambiamenti in mostra a Napoli

Visitatori al mercato.

Visitatori al mercato.

: archivio del giornale Pravda
Trenta fotografie esclusive recuperate dagli archivi del giornale “Pravda”, per raccontare gli ultimi cent’anni di un Paese in continua evoluzione: dal 19 settembre, l’eccezionale esposizione organizzata da Rbth e Visit Russia nella sede dell’associazione Gorkij

La Russia zarista, la rivoluzione di febbraio, l’Urss e la nuova Russia. E poi Gagarin, Gorkij, Stalin e i personaggi che hanno segnato la storia del Paese e del mondo intero. Verrà inaugurata il 19 settembre 2016 nella sede dell’associazione culturale “Massimo Gorki” di Napoli la mostra “Benvenuti in Russia. Tempo libero e sport”: trenta fotografie esclusive, selezionate dagli archivi dello storico giornale Pravda o recuperate dagli uffici turistici delle regioni russe, e che riportano le firme di grandi fotografi come Aleksandr Petrosyan, Nikolaj Rykov, Fyodor Telkov.

Organizzata da Russia Beyond the Headlines insieme a Visit Russia, rappresentanza in Italia di Rosturism, l’agenzia federale russa per il turismo, l’esposizione si divide in due sezioni: passato e presente.

La prima parte, dedicata al passato del Paese, rappresenta una fotocronaca delle principali tappe della storia russa dell’ultimo secolo: la Russia zarista, la rivoluzione di febbraio nel 1917, il periodo dell'Unione Sovietica, la Russia moderna. L’esposizione offre sia immagini uniche di personaggi che hanno segnato la storia mondiale, non ritratti ufficialmente ma circondati dagli amici e dai loro cari, sia di città ed eventi sconosciuti al pubblico italiano.

 
1/0
 
La seconda parte della mostra è invece dedicata alla rinascita delle tradizioni e delle feste popolari, ai monumenti storici, ai musei, allo stile di vita russo contemporaneo.

“L’inaugurazione di questa mostra è una tappa importante per lo sviluppo del progetto Russia Beyond the Headlines in Italia. Inoltre, siamo lieti che già ora, a qualche giorno dall’apertura della mostra, il numero di richieste per la sua presentazione in altre città sia in aumento - ha dichiarato Eugene Abov, a capo di Rbth -. L'idea è quella di mostrare una Russia in continua evoluzione e non come si è abituati a vederla o come viene presentata da altri Paesi. Vogliamo far scoprire qualcosa di nuovo. Questo è assolutamente in linea con l’obiettivo del nostro progetto”.

“Le storie di ieri e di oggi, i capolavori storici e ambientali: questo è ciò che vogliamo condividere con gli italiani, non solo virtualmente. Lasciamo che queste immagini diventino un invito a visitare il nostro Paese. La poliedrica, multietnica, divertente, gustosa e bella Russia è pronta ad accogliervi”, ha detto Ekaterina Sankina, capo della rappresentanza di Rosturism a Roma Visit Russia.

La mostra resterà aperta fino al 26 settembre 2016.

Per maggiori informazioni:
Associazione culturale “Massimo Gorki”
Via Nardones 17, Napoli

+39 081 413564, info@associazionegorki.it
www.associazionegorki.it

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta