Università, come studiare gratis in Russia

Una studentessa davanti all'ingresso dell'Università Statale di Mosca.

Una studentessa davanti all'ingresso dell'Università Statale di Mosca.

: Ria Novosti
Per il prossimo anno accademico la Federazione ha messo a disposizione 15mila borse di studio per ragazzi stranieri, che avranno così la possibilità unica di proseguire il proprio percorso di studi negli atenei russi. Dall’iscrizione al sito all’invio dell’application form, ecco come fare domanda, in cinque semplici mosse

Per il prossimo anno accademico verranno messe a disposizione 15mila borse di studio per studenti stranieri che vogliono studiare in Russia. La Federazione è infatti uno dei pochi Paesi che offre la possibilità di studiare gratis nelle proprie università. La quota stabilita dal Ministero dell’Educazione riguarda studenti di laurea magistrale, specialistica e master. Cosa bisogna fare per poter usufruire di questa borsa di studio per l’anno 2016-2017?

1. L’iscrizione

Rossotrudnichestvo, l’agenzia statale incaricata di occuparsi delle richieste, sta cercando di semplificare in maniera considerevole il processo per accedere agli atenei russi. Come prima cosa, bisogna iscriversi alla pagina web www.russia.study (in russo e inglese). Il processo di iscrizione dura circa una ventina di minuti.

2. L’application 

Una volta eseguita la registrazione, è necessario scrivere una lettera motivazionale e compilare un formulario sul proprio percorso di studi, sulle capacità e le attitudini personali e sugli studi che si intendono realizzare. Queste informazioni verranno inserite nella lista generale di application provenienti dal Paese di riferimento.

3. L’attesa di una risposta

La selezione verrà realizzata dagli uffici di Rossotrudnichestvo nel Paese di riferimento e dai Ministeri dell’Educazione. I candidati selezionati saranno successivamente convocati per un colloquio o per un esame.

4. La scelta dell’università

Nel caso in cui il colloquio o l’esame vengano superati positivamente, bisogna dare la preferenza a sei università dove si vorrebbe studiare. Nel caso in cui gli atenei rifiutassero la candidatura, il Ministero dell’Educazione offrirà allo studente un’altra università.

5. I preparativi per il viaggio

Una volta che l’università accetta la richiesta (normalmente ciò avviene a luglio) arriva il momento di prepararsi per il viaggio! Per non farsi trovare impreparati, soprattutto nel periodo invernale, ecco qualche suggerimento su cosa mettere in valigia

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Leggi di più