Cinema, Leviathan scala la classifica

dei migliori film del 2014

Una scena del film (Foto: Kinopoisk)

Una scena del film (Foto: Kinopoisk)

La pellicola di Andrei Zvyagintsev che ha conquistato Cannes è stata inserita nella top list stilata da Associated Press e The Hollywood Reporter

Nella classifica di Todd McCarty, critico cinematografico della rivista The Hollywood Reporter, si è aggiudicato il primo posto il film "Leviathan" del famoso regista russo Andrei Zvyagintsev. Il critico ha definito il film un capolavoro, nonché "un film che avrebbe dovuto vincere la Palma d'oro a Cannes". Oltre alla pellicola di Zvyagintsev, in cima alla classifica troviamo “Solo gli amanti sopravvivono” di Jim Jarmusch e "Birdmen" di Alejandro Gonzalez Inarritu.

"Leviathan" è rientrato anche nella “Top 10 dei film del 2014" stilata dell’osservatore cinematografo dell’Associated Press, Jake Coyle. La reinterpretazione della storia biblica di Giobbe, ambientata nella Russia moderna, si è aggiudicata il penultimo posto della classifica. I primi tre posti della classifica di Coyle sono andati a "Ida" di Paul Pavlikovskogo, ad "Adolescenza" di Richard Linkleyter e a “Gran Budapest Hotel" di Wes Anderson.

La prima mondiale del film "Leviathan" si è svolta in occasione del Festival di Cannes del 2014, dove partecipava alla competizione principale.

Il film è stato apprezzato sia dalla critica russa che da quella mondiale. Oltre al premio per la miglior sceneggiatura, vinto al Festival di Cannes, il film ha ottenuto diversi riconoscimenti, tra cui il premio come miglior film al London Film Festival, il Gran Premio all’Abu Dhabi Film Festival e al Festival del cinema europeo serbo, il Palic Festival e il premio come "miglior film straniero" al Festival del cinema di Monaco di Baviera. La Russia ha presentato il film di Zvyagintsev agli Oscar nella categoria “miglior film straniero".

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta