La Felicità Italiana sul grande schermo

Foto: Lori / Legion Media

Foto: Lori / Legion Media

Inaugurata a Mosca la quarta edizione del festival cinematografico: una maratona di buon umore per portare le più belle commedie del Belpaese in nove città della Russia

Una giornata di mezza estate a Mosca. Il tempo ideale per un evento speciale e tanto atteso come il festival del cinema "Felicità Italiana". Giudicate voi stessi: le commedie sono il genere perfetto per l'estate, con le sale che si riempiono lo stesso, nonostante il caldo e le vacanze, grazie ai tanti amanti della cultura italiana. L'inaugurazione di oggi, con la grande hall che si riempie di gente, conferma pienamente la passione per le pellicole Made in Italy. 

Dal 2010, anno in cui si è svolta la prima edizione del festival, la rassegna in questi quattro anno è cresciuta molto, sia per numero di visitatori, sia per numero di proiezioni ed eventi. Inizialmente infatti la rassegna si svolgeva in un'unica location, il cinema “35mm” di Mosca. Quest'anno invece, per accogliere il crescente numero di persone, le proiezioni sono state distribuite anche nel parco Museon e al cinema Gorizont. E proprio qui, al cinema Gorizont, Natalia Goncharova, organizzatrice del festival, confessa: “Il nostro obiettivo principale è far divertire il pubblico - dice -, mostrando i migliori film del cinema italiano contemporaneo. I nostri curatori viaggiano molto e scelgono le pellicole più di successo. Gli spettatori russi mostrano sempre grande entusiasmo per la cultura italiana e il cinema. Infatti voglio ringraziare tutti per il grande interesse dimostrato”. 

Agli spettatori che affollavano la sala abbiamo chiesto che cos’è, secondo loro, la “felicità italiana”. “La felicità italiana, per me, è innanzitutto la capacità di godersi la vita - dice Anna -. La capacità di riuscire a vedere il lato positivo delle cose, anche quando ci sono dei problemi. Senza restare delusi né dalla vita né dalla gente. Spero che il festival ci racconti proprio questo”. 

Katia invece confessa: “Secondo me la felicità italiana è prima di tutto il sole e il mare”. “La serenità in famiglia, la possibilità di vedere i sorrisi delle persone che amiamo”, aggiunge Daria.

Leggi tutto il programma del festival

Un’altra ragazza, Anna, suggerisce: “Secondo me la felicità italiana non è altro che una cosa molto semplice: mare, sole e buon vino”. 

In mezzo agli ospiti, anche il professor Gennady Kiselev: “La felicità italiana per me è la lingua. Sono pronto a vedere qualsiasi film solo perché girato in questa lingua”. 

La rassegna, organizzata da CoolConnections in collaborazione con l’Istituto italiano di cultura di Mosca, si svolgerà nei cinema "Formula Kino Gorizont", “Museon” e "Formula Kino Europa" della capitale russa, oltre alle sale cinematografiche di altre città del paese.

Il festival infatti coinvolge nove città russe, da Mosca a San Pietroburgo, passando per Voronezh, Krasnoyarsk, Murmansk, Mytishi, Novosibirsk, Ryazan e Cherepovets. Il festival si svolgerà fino al 22 agosto 2014.

Per maggiori informazioni, cliccare qui


Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta