Nel nome di Bond, James Bond

Un calendario denso di eventi. Per trascorrere una settimana a Mosca all'insegna della cultura e del divertimento

Dalla cultura del tè alle mostre dedicate ad Avanguardia e aviazione. Passando per il cinema e il Festival del Libro. Senza dimenticare il fascino senza tempo dell'agente segrete più celebre del '900. Una settimana di eventi culturali a Mosca 

10 giugno (martedì)


Foto: ufficio stampa

Al Museo delle arti decorative applicate di Mosca si apre la mostra “Samovar e non solo...” dedicata alla cultura del tè e al cerimoniale del tè russo. La cultura del tè viene associata in primo luogo alla Cina. Anche il samovar è stato inventato lì. Tuttavia la maggiore popolarità il samovar l’ha raggiunta in Russia, proprio qui, infatti, si è sviluppata una specifica cultura del tè, differente da quella cinese. Per la prima volta il tè viene citato nella descrizione di due atamani cosacchi, che si trovavano in Cina nel 1567. Con il tempo il tè è diventato per la Russia la bevanda principale, successivamente al tè la Russia ha preso in prestito e ammodernato in maniera significativa il samovar cinese : recipiente per il riscaldamento dell’acqua in condizioni di mancanza di elettricità. Alla mostra saranno esposti antichi samovar, servizi da tè, insegne di negozi specializzati nella vendita del tè, contenitori per il trasporto del tè, varie confezioni di tè e caramelle selezionate dalla collezione del museo.

11 giugno (mercoledì)


Foto: Evgeny Biyatov/RIA Novosti

Il Festival internazionale del libro all’aperto di Mosca si terrà dall’11 al 14 giugno presso la “Moskovsky Dom Kudozhnika”. Ciò che lo contraddistingue dalla “Fiera internazionale del libro” di settembre svoltasi nel centro espositivo VDNH, è l’attenzione ai progetti, alle master class e a tutto ciò che ruota intorno al libro.

Questa volta nel programma del teatro delle marionette, ci saranno installazioni d’arte ecologiche, uno show musicale e persino un concorso di tiro con l’arco. Uno dei progetti più interessanti e particolari è “Anna Karenina. Lettura mondiale”, progetto comune del museo-usadba “Yasnaya Polyana” e di Google. Si tratta della prima lettura continuativa, dall’inizio alla fine, del romanzo di Lev Tolstoy in tempo reale. In tutto, nell’ambito del festival sono previsti più di 300 eventi.

Foto: ufficio stampa

Il “Moskovsky Multimedia Art muzey” (Museo dell’arte multimediale moscovita) presenta la mostra “Design 007: 50 anni dello stile di James Bond” dedicato alla creazione visuale del mito della spia più importante di tutti i tempi e tra tutti i popoli. Costumi, decorazioni, attrezzature di scena e fotografie che ricreano l’atmosfera dei film sull’ “Agente 007” , la cui saga ha inizio cinquant’anni fa. Tra questi si segnalano: la ventiquattrore che Bond riceve nel film “A 007, dalla Russia con amore”; gli orologi OMEGA Seamaster con dei meccanismi speciali incorporati; e l’Aston Martin argentata DB5 dal set di “GoldenEye” (1995), che ritroviamo sullo schermo anche nel film “Skyfall”. In esposizione più di cinquecento pezzi.

12 giugno (giovedì)

V. V. Kouptsov, Girigeable
(Foto: ufficio stampa)

Al “Museo Ebraico e Centro della tolleranza” si terrà la mostra “Avanguardia e aviazione”. Il primo periodo di sviluppo dell’areonautica ha coinciso cronologicamente con il fiorire delle avanguardie russe nell’arte. Gli artisti incantati dal cielo dedicavano all’areonautica non pochi lavori. La mostra è suddivisa in tre parti: “Spazio (prospettiva, velocità, movimento), “la Macchina” (aeroplani e aerei: dai progetti ai collage) e infine “l’Eroe” (la figura del pilota nella pittura monumentale, nella fotografia, nelle illustrazioni ecc.). Saranno in mostra le opere di celebri artisti dell’avanguardia quali: Alexandr Tyshler, Varvara Stepanova, Aleksandra Deyneki, Aleksandra Rodchenko, Nikolay Suetin, e molti altri. Oltre alla pittura verranno esposti molti reperti storici e artefatti collegati all’aeronautica.

14 giugno (sabato)

Foto: Itar Tass

Ogni anno al parco Arhangelskoe, precedentemente intitolato ai principi Yusopovy, alla periferia di Mosca per due giorni si tiene il festival all’aperto “Usadba Jazz”. Il programma del festival non si limita al jazz: c’è posto anche per l’alternative, la world musc e il rock. Durante i due giorni del festival, al parco Arhangelskoe su cinque spazi si esibiranno molteplici artisti. Uno dei programmi principali del festival è quello dedicato alla Louisiana. Per due giorni si esibiranno musicisti provenienti dalla Lousiana: il sassofonista Donald Harrison , la vocalist Tara Alexander, il clarinettista Evan Christopher, Les Getrex‘n’Creole Cookin’, KIPP McDonogh. Accanto ai palchi sarà organizzata la vendita di piatti della cucina tradizionale di New Orleans. Sulla riva del fiume si terranno lezioni di yoga, degustazioni di tè ed esposizioni artistiche. Per i bambini sarà organizzato un apposito spazio.

Articolo preparato da Dmitri Romendik

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta