Si balla con Justin Timberlake

A Mosca si daranno appuntamento musicisti russi, ucraini, lituani, britannici e israeliani per il Concerto-Kaddish in onore del 70° anniversario della liberazione dei prigionieri del ghetto di Odessa (Foto: Ufficio Stampa)

A Mosca si daranno appuntamento musicisti russi, ucraini, lituani, britannici e israeliani per il Concerto-Kaddish in onore del 70° anniversario della liberazione dei prigionieri del ghetto di Odessa (Foto: Ufficio Stampa)

Ecco il calendario di Rbth per una settimana all'insegna della cultura e del divertimento

Il concerto di Timberlake, la Notte dei musei, il festival dello strumento più lungo e più antico del mondo, la mostra sull’oppressione dei buddisti e gli inni spirituali ebraici. Tutto in sette giorni. Per scoprire la bellezza della primavera moscovita.

15 maggio (giovedì)

La sala da concerto Cajvoskij organizza il Concerto-Kaddish in onore del 70° anniversario della liberazione dei prigionieri del ghetto di Odessa e della città di Odessa dall’occupazione nazista. Per la prima volta, a Mosca si daranno appuntamento musicisti russi, ucraini, lituani, britannici e israeliani per presentare opere sul tema della preghiera ebraica Kaddish e altri testi spirituali ebraici. Il coro maschile ebraico di Mosca, la corale Intrada e l’Orchestra di musica da camera Musica Viva presenteranno un programma comprendente alcune melodie ebraiche e musica liturgica, in particolare opere di Schubert, Prokofiev, Ravel e Desyatnikov.

16 maggio (venerdì)


Foto: Ufficio Stampa

Il Museo del gulag di Mosca presenta la mostra “Il buddismo oppresso”. Le principali repressioni contro il buddismo e i religiosi buddisti in Calmucchia, Buriazia, Tuva e altre regioni ancora risalgono alla fine del XIX secolo – primi anni del XX secolo. Le fotografie e i video presenti nel percorso della mostra raccontano la storia nello spirito dell’idea buddista riguardante il cambiamento permanente nel mondo del samsara, della morte e della rinascita eterne. Oltre alla storia delle oppressioni, la mostra si dilunga anche su usanze, norme morali ed etiche e sui precetti filosofici più importanti del buddismo.

17 maggio (sabato)

Foto: Photoshot / Vostock-Photo

La star americana del pop Justin Timberlake si esibirà il 17 maggio nella sala da concerto Olimpijski. Si tratta della prima tournée di Timberlake in Russia. Dopo il suo trionfale ritorno dal cinema alla musica, l’anno scorso ha pubblicato l’album The 20/20 EXPERIENCE che ha scalato tutte le classifiche mondiali. Nel 2013 il cantante ha venduto quattro milioni di copie del suo album, è rimasto ai vertici della Top-200 della rivista Billboard per tre settimane, e nella classifica degli album di R&B per dieci settimane. In molti paesi l’album è diventato disco di platino o d’oro. Adesso Timberlake presenterà il suo 20/20 a Mosca. La scaletta del concerto di Mosca include anche cover delle canzoni di Elvis Presley e Michael Jackson. Timberlake sarà accompagnato da molti musicisti e coristi, e presenterà uno spettacolo dal grosso budget.

Il didgeridoo è uno dei più lunghi e più antichi strumenti musicali al mondo, originario degli aborigeni australiani. Questo strumento a fiato è molto apprezzato dai musicisti etnici di tutto il mondo. È utilizzato dal gruppo di musica etnica russo Zemiraduga e dal famoso jazzista Arkady Shilkloper. Sabato prossimo il club moscovita DOM organizza il festival “Didgetronic”, interamente dedicato a questo particolare strumento musicale. Al festival prenderanno parte i musicisti russi Vladimir Pchol, Alexandre Karnavalov, Roman Termit, Mikola Federov e anche uno dei più famosi artisti che suonano questo strumento, il francese Zalem.

Foto: Vladimir Astapkovitch / RIA Novosti

Nella notte tra il 17 e il 18 maggio, Mosca accoglierà la nuova edizione della Notte dei musei. In quella occasione i musei di 42 paesi europei apriranno le loro porte per visite gratuite e proporranno programmi speciali. La Notte dei musei è organizzata in Russia da molto tempo, ma ogni anno aderiscono alla manifestazione sempre nuovi musei. Quest’anno vi prenderanno parte più di 250 musei e gallerie, tra i quali il museo di belle arti Pushkin, la galleria Tretiakov, il Museo di arte multimediale di Mosca, la Nuova galleria Tretakov, Artplay e molte altre ancora.

L’entrata alla maggior parte dei musei sarà gratuita. Saranno proposte anche proiezioni di film conferenze e concerti. Sette teatri di strada si esibiranno quella notte a Vinzavod e formeranno un corteo carnevalesco che percorrerà il territorio del complesso museale. Ci saranno clown tristi e buffi, giganti, maghi, giocolieri e tutti si esibiranno sotto le stelle, per poi ritrovarsi e cantare La piccola serenata notturna di Wolfgang Amadeus Mozart. Oltre ai musei moscoviti, anche altri musei in tutto il paese si uniranno a questa manifestazione. Tra gli altri, il museo dell’Astronautica di Kaluga organizza il festival Tsiolkovskiy-fest, mentre la città di Kiji proporrà una sfilata di moda al rintocco delle campane. 

Testo preparato da Dmitri Romendik

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta