Cultura, i magnifici 5 della settimana in arrivo

Il tenore italiano Alessandro Safina in tour in Russia (Foto: Itar-Tass)

Il tenore italiano Alessandro Safina in tour in Russia (Foto: Itar-Tass)

Dal 21 al 27 ottobre 2013: il tour del tenore italiano Alessandro Safina, le donne del jazz, la Coca Cola di Elton John e altri eventi tra Mosca e San Pietroburgo

Gli eventi culturali della settimana dal 21 al 27 ottobre a Mosca, tra concerti di musica barocca, mostre fotografiche

23 ottobre 2013. Nella sala da concerto Tchaikovsky si esibirà il gruppo francese Les Arts Florissants, uno dei migliori complessi di musica barocca al mondo. L’ensemble arriva periodicamente a Mosca con nuovi programmi. Questa volta si tratta de “Il giardino del signor Rameau”: brani di Rameau, Gluck, de Grandval, de Montéclair. Les Arts Florissants non fanno soltanto musica antica, ma portano all’attenzione dell’ascoltatore alcune opere che non vengono eseguite da più di cento anni, tirando fuori dagli archivi delle vere perle.

23 ottobre 2013. Presso il centro fotografico Fratelli Lumière di Mosca avrà luogo la mostra del fotografo rock olandese Gijsbert Hanekroot, che ha immortalato gli esordi di moltissime star degli anni Settanta, con scatti emozionanti dei concerti di Mick Jagger, David Bowie, Miles Davis, Lennon che abbraccia Yoko, Elton John con due bottiglie di Coca Cola sul pianoforte e altre icone del genere.

24 ottobre 2013. Nella Casa della musica di Mosca si esibirà il celebre tenore italiano Alessandro Safina. Si tratta della prima del suo programma “Bolshoe iskusstvo” (“La grande arte”) con il quale partirà la sua lunghissima tournée che toccherà 27 città. Il pezzo forte di Alessandro Sandro, “Your Song” è il singolo scritto insieme a Elton John. Safina lavora all’incrocio tra il pop e la musica classica, definendo il suo genere “rock da opera”. Durante la tournée Alessandro terrà una serie di master class a scopo benefico per gli studenti dei conservatori russi.

25 ottobre 2013. A San Pietroburgo inizierà l’VIII Festival internazionale “Lady in Jazz”. Le donne jazziste sono un genere a parte che conta milioni di fan. Saliranno sul palco la cantante e compositrice Andreya Triana, astro nascente britannico, il sestetto tedesco di new jazz “Club De Belugas & Brenda Boykin” e il gruppo russo Gayana.

26 ottobre 2013. A Mosca inizieranno i lavori del IX Festival internazionale di teatro “Sezon Stanislavskogo” (“La stagione di Stanislavskij”) al quale prenderanno parte alcuni teatri dell’Austria, della Germania, della Lituania e della Russia. Il Festival presenta i registi vincitori del Premio Stanislavskij, continuatori delle tradizioni del teatro psicologico russo, ormai una rarità nell’epoca dello sperimentalismo più sfrenato. Qui arrivano celebrità del calibro di Eimuntas Nekrosius, fondatore del teatro “Meno Fortas”, il maestro olandese Luk Perceval e il padre del teatro tedesco contemporaneo, Peter Stein. Queste figure sono unite dall’amore per la letteratura russa.

Nekrosius ha acquisito notorietà con le messe in scena di Pushkin, Gogol, Cechov; i critici hanno elogiato la sua tetralogia cechoviana e la trilogia tratta dalle opere di Shakespeare. Stein ha portato al teatro di Berlino “I villeggianti” di Gorkij, “La tragedia ottimista” di Vishnesvkij e le pièce più amate di Cechov, “Tre sorelle” e “Il giardino dei ciliegi”.

Anche Luk Perceval, direttore del teatro “Thalia” di Amburgo, si avvicina per la prima volta al teatro russo; a maggio del 2014 sarà impegnato nella messa in scena del “Macbeth” di Shakespeare sul palco della “Casa baltica”. Per la prima volta in 12 anni al Festival sarà presentato il lavoro del regista teatrale svizzero Luc Bondy. All’evento prenderà parte uno dei principali attori della Germania contemporanea, Martin Wuttke, alle prese con la commedia di Molière “Il malato immaginario”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta