Parata di stelle sul red carpet moscovita

Dal 20 al 29 giugno 2013 la restaurata sala "Russia" ospita la 35ma edizione del Festival Internazionale del Cinema. Tra gli ospiti d'onore Brad Pitt con "World War Z"; unico film italiano in concorso è "Spaghetti Story"

È possibile annoverarlo tra i più vecchi Festival del Cinema al mondo: quello di Mosca, nel 2013, è alla sua 35ma edizione e si svolge dal 20 al 29 giugno 2013 nel restaurato teatro "Russia".

I film in concorso

“Spaghetti story”, di Ciro De Caro
“Koma”, di Archil Kavtaradze
“Sayonara keikoku”, di Tatsushi Ômori
“Drogówka”, di Wojciech Smarzowski
“L'Autre vie de Richard Kemp”, di Germinal Alvarez
“Judas”, di Andrey Bogatyryov
“Le-ba-non Kam-jeong”, di Jung Young-heon
“Mamaroš”, di Momčilo Moma
Mrdaković “Matterhorn”, di Diederik Ebbinge
“Delight”, di Gareth Jones
“Los chicos del puerto”, di Alberto Morais
“Rosie”, di Marcel Gisler
“Rol'”, di Konstantin Lopushansky
“Skolzhenie”, di Anton Rozenberg
“Zerre”, di Erdem Tepegöz
“A Memória que me Contam”, di Lúcia Murate

Infatti, se la storia fa partire la cronologia ufficiale del festival dal 1959, anno in cui divenne un evento a scadenza regolare, il suo debutto risale al lontano 1935 e vide Sergei Ejzenstejn in qualità di presidente della giuria. Negli anni, il Festival Internazionale del Cinema di Mosca ha premiato maestri dell’arte cinematografica come Akira Kurosawa, Federico Fellini, Ettore Scola.

L'edizione 2013 partirà il 20 giugno 2013 con la proiezione di “World War Z” di Marc Forster e porterà sugli schermi della capitale russa 16 film in concorso, anziché 14 come nelle edizioni precedenti. Parallelamente al concorso principale, si terrà la kermesse riservata al film documentario che vede in gara 7 docu-film.

Come ogni anno, anche l'edizione 2013 è ricchissima di sezioni fuori concorso, come quella intitolata “Quasi tutto Bertolucci”, dedicata interamente alle opere del grande regista italiano, o ancora “Costa-Gavras. Opposizione” e la retrospettiva “Conoscere Ursula Maier”, la regista franco-svizzera che è nella giuria.

Ci sarà poi una retrospettiva sul 50mo anniversario della battaglia di Stalingrado.

Tra gli altri numerosi eventi fuori concorso, c’è una sezione riservata al cinema olandese, in onore dell’anno incrociato tra Olanda-Russia, una a quello portoghese, una retrospettiva sul 75mo anniversario della nascita di Rudolf Nureyev e l'appuntamento “Libertà di pensiero” con i migliori film documentari stranieri.

Non mancherà la proiezione tradizionale dei migliori film russi riuniti nella sezione “Programmi Russi del 35mo Festival Internazionale del Cinema di Mosca”.

Il Festival si concluderà il 29 giugno 2013 con la proiezione di “Rasputin” di Irakli Kvirikadze. L'unico film italiano in concorso è "Spaghetti Story" di Ciro De Caro.

Per maggiori informazioni cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta