Al Bano, dopo Sanremo ancora Mosca

Un momento dell'esibizione di Al Bano sul palco del Teatro Ariston, nella terza serata del Festival di Sanremo (Fonte: www.sanremo.rai.it)

Un momento dell'esibizione di Al Bano sul palco del Teatro Ariston, nella terza serata del Festival di Sanremo (Fonte: www.sanremo.rai.it)

Superospite del Festival della canzone italiana, il cantante di Cellino San Marco incassa una standing ovation, l'affetto dei russi in sala e vola al Cremlino, da dove è appena arrivato, per un altro live

Neanche il fuso orario intacca la sua inossidabile ugola. In arrivo a Sanremo direttamente da Mosca, passando per Nizza, e di nuovo oggi nella capitale russa per un altro concerto, Al Bano trova il tempo e il suo proverbiale entusiasmo per salire sul palco del Teatro Ariston, come ha fatto per 14 edizioni del Festival, cantare il meglio del suo repertorio ("Nostalgia canaglia", "È la mia vita" e "Felicità", in inedito duetto, prima con l’attrice Laura Chiatti, poi con la prima donna della kermesse, Luciana Littizzetto), raccogliere una standing ovation, ritirare il premio Città di Sanremo e ripartire. Destinazione Mosca.

I frequentissimi viaggi nei Paesi dell’Est, in Russia, soprattutto, non scalfiscono la forte tempra da settantenne con la valigia, da sempre sua compagna di avventura “oltre la cortina di ferro”, con un successo da condividere nella terra degli zar con Toto Cutugno (anche lui sul palco della 63ma edizione del Festival, accompagnato dal Coro dell'Armata Rossa), I Ricchi e poveri (presenza prevista alla seconda serata di Sanremo, ma saltata per un grave lutto) e Celentano.

E Al Bano, superospite nella città dei fiori per la terza serata del Festival, non delude i fan russi incollati all'eurovisione, né quelli seduti tra il pubblico in sala e dà dimostrazione di essere il cavallo di razza di una volta, facendo le flessioni sul palco e rispondendo a tono alle continue gag del duo padrone di casa Fazio-Littizzetto, dopo ogni Do di petto.

Fonte: http://www.sanremo.rai.it

La spettatrice in galleria inquadrata mentre lancia fiori ad Al Bano e mostra una foto-ricordo insieme (Fonte: www.sanremo.rai.it)

In delirio, per lui, tutto il pubblico dell'Ariston: l'inquadratura, a metà dell'esibizione che dura un quarto d'ora, si ferma su una signora che si sbraccia dalla galleria (dal minuto 8'45'' del video); con molta probabilità è una cittadina russa, che lancia fiori e mostra orgogliosa la sua foto incorniciata con Al Bano.

Giù dal palco, l'aereo già in pista attende l'ugola di Cellino San Marco. Le torri del Cremlino sono all'orizzonte.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta