Vereshchaka di Smolensk: come cucinare le costine di maiale alla russa (RICETTA)

Legion Media
Questo antico piatto ha acquisito il suo bizzarro nome grazie a uno specifico suono emesso durante il processo di cottura. Proviamo a prepararlo?

Oggi vi presentiamo la ricetta della “vereshchaka”, un antico piatto russo che farà impazzire gli amanti della carne. Si tratta di un piatto a base di costine di maiale marinate nel kvas o nella birra: un trucchetto per rendere la carne bella tenera. 

Come dicevamo, si tratta di una ricetta molto antica, tant’è che la parola “vereshchaka” non ha alcun significato per i russi contemporanei. 

Nell’antica Russia, con il termine “vereshchaka” si indicava qualsiasi piatto cucinato in una padella calda e che quindi emetteva un suono specifico: lo sfrigolio sibilante del cibo fritto. In alcuni luoghi si chiamavano “vereshchaka” le uova fritte, mentre in altri le patate fritte. 

Gli etnografi russi descrivono il piatto come lardo fritto in olio, condito con cipolle e salsa densa; esistono molte fonte che dimostrano che la “vereshchaka” era molto popolare nelle province occidentali della Russia.

Nella regione di Smolensk (al confine con la Bielorussia), questo piatto veniva preparato con costine di maiale marinate nel kvas (una bevanda leggermente alcolica a base di pane di segale fermentato, lievito o bacche, trovate la ricetta qui), nella birra o nella salamoia. Dopo la cottura, il piatto viene servito con cavolo stufato con l'aggiunta di chiodi di garofano e cumino. 

Gli ingredienti arrostiti, salati e stufati coesistono deliziosamente nella versione di Smolensk della “vereshchaka”, che contiene sia carne che verdure. Per un russo, questo non era un piatto per tutti i giorni: veniva cucinato per le occasioni importati, come una festa solenne o un periodo di lutto. Il piatto veniva comunemente preparato per una grande riunione di famiglia. Ecco a voi la ricetta.

Ingredienti per 4 porzioni:

  • Costine di maiale - 1 kg
  • Cipolle grandi - 2 pz
  • Lardo di maiale - 100-150 gr
  • Pane - 100 gr
  • Birra o kvas - 3 bicchieri 
  • Sale, pepe
  • Alloro, cumino e altre spezie a piacere
  • Cavolo - 1 kg 

Preparazione:

Tagliate il lardo di maiale in piccoli pezzi e mettetelo in una padella già calda.

Tagliate le costine di maiale a pezzi di media grandezza, salatele e mettetele anch'esse nella padella; continuate a cuocere per altri 15-20 minuti.

Dopodiché, mettete la carne in una grande casseruola dal fondo spesso e lasciatela cuocere a fuoco medio.

Tagliate la cipolla a cubetti e mettetela nella casseruola.

Aggiungete 3 bicchieri di birra o kvas alla casseruola, mescolate bene e lasciate stufare per altri 30 minuti.

Grattugiate il pane e aggiungetelo alla carne. Insaporite il piatto con cumino, alloro e pepe a piacere e lasciate stufare per altri 10 minuti.

Mentre la carne si cucina, preparate il contorno: tagliate il cavolo in grossi pezzi rotondi. 

Disponete le fette di cavolo su una teglia da forno; quindi condite con sale, pepe e cumino e cuocete in forno per altri 20 minuti.

La vereshchaka di Smolensk è pronta. Godetevi questo con amici e familiari!

LEGGI ANCHE: Gubnik, la torta salata della regione di Pskov 

Cari lettori, 

a causa delle attuali circostanze, c’è il rischio che il nostro sito internet e i nostri account sui social network vengano limitati o bloccati. Perciò, se volete continuare a seguirci, vi invitiamo a: 

  • Iscrivervi al nostro canale Telegram
  • Iscrivervi alla nostra newsletter settimanale inserendo la vostra mail qui
  • Andare sul nostro sito internet e attivare le notifiche push quando il sistema lo richiede
  • Attivare un servizio VPN sul computer e/o telefonino per aver accesso al nostro sito se risultasse bloccato nel vostro Paese

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie