I cinque piatti più cari che potete ordinare nei ristoranti di Mosca

Beluga
Nella capitale russa si possono assaggiare delle vere delizie in locali di alto livello, e spesso con viste favolose. Ma siate pronti a un conto salato

1 / “Zàvtrak burlakà

È bello fare colazione con una bella vista dalla finestra, soprattutto se la finestra è quella del ristorante “Beluga”, con un affaccio fantastico sulla Piazza Rossa e sul Cremlino di Mosca. Il ristorante si trova al secondo piano del National Hotel, un lussuoso cinque stelle nel centro della capitale. L’offerta più costosa qui è la “Zavtrak burlakà”, progettata per 4-6 persone. I burlakì erano gli uomini che trainavano le barche, immortalati dal pittore Iljà Repin nel suo celebre quadro “I battellieri del Volga”. La colazione (zavtrak) del burlàk consiste in un chilogrammo di caviale nero con una dozzina di snack tradizionali russi. Oladushki (frittelline), rasstegaj (pasticcio) ripieno di vizìga (un prodotto della lavorazione degli storioni), cetrioli sotto sale, uova di quaglia sode, spratto (un pesce molto simile alla sardina) marinato in casa, patate novelle con burro e aneto, funghi porcini sottaceto, pasta di patate con stracciatella di panna. La colazione viene completata da vodka Beluga Noble o da champagne Veuve Clicquot Brut Cuvée Saint Pètersbourg. Fare colazione con vista sul Cremlino costa 40.000 rubli (565 euro).

2 / Maialino al forno

Alle grandi compagnie che si ritrovano a tavola, al ristorante “Ruskij” servono maialini da latte da cinque chili marinati con sale grosso e pepe macinato fresco. Il ristorante si trova all’85° piano della OKO Tower, nella City di Mosca, e offre viste mozzafiato. Nel frattempo, mentre guardate il panorama, il maialino viene cotto nel forno fino a doratura, conservando la delicata consistenza della carne, condita con erbe e una salsa di mele cotte e rafano fresco. Il prezzo di questo piatto è di 15.730 rubli (223 euro).

3 / Degustazione di caviale con bliny

Al “Café Pushkin”, che si trova nel centro di Mosca ed è una delle attrazioni della capitale da oltre vent’anni, per 14.200 rubli (200 euro) potete provare diversi tipi di caviale con i tipici bliny russi. Il piatto comprende due pile di bliny di piccole dimensioni, 4 vasetti di caviale (di salmone, storione, beluga e coregone bianco) e smetana. Mangiando queste prelibatezze in una delle sale del ristorante: “Biblioteca”, “del Camino”, “Mezzanino” o “Farmacia”, vi sentirete sicuramente come un nobile russo dell’epoca di Pushkin. Le stanze sono decorate e arredate con pezzi d’antiquariato: macchine da scrivere, orologi, microscopi, cannocchiali e libri dalla fine del XVIII ai primi del XX secolo.

4 / Stroganina, caviale, funghi e insalata di felci

Nel ristorante “Ekspeditsija”/“Expedition” vi immergerete immediatamente nel duro mondo degli esploratori polari: con un elicottero nel mezzo della sala, un pavimento “di ghiaccio” sotto il quale scorre l’acqua e un falò per riscaldarsi, il piatto più appropriato qui sembrano le scorte di cibo di un esploratore. Nel menù trovate la “Zakladka Nansena”; “Le provviste di Nansen”. Fridtjof Nansen (1861-1930) fu un grande esploratore norvegese, ricordato, tra l’altro, per il primo attraversamento sugli sci della Groenlandia. Il completo è pensato per quattro persone. Comprende tre tipi di stroganina (carne cruda congelata tagliata molto sottilmente): di capesante, muksun e cervo, nonché quattro tipi di caviale: di omul, salmone rosso, muksun e luccio. Questo ben di Dio è accompagnato da funghi porcini in salamoia, prelibatezze di pesce e carne dell’estremo Nord, mirtilli rossi macerati, insalata di felci, e vari liquori. Il menù dell’esploratore polare gourmet costa 13.900 rubli (197 euro).

5 / Torta con fragoline di bosco fresche

Le torte con bacche tutto l’anno non sorprendono nessuno, ma non molte di queste bacche erano attaccate alla pianta ancora ieri. Proprio con tali fragoline di bosco, appena raccolte, fanno una torta nella catena di ristoranti “Syrovarnja”. Una delle sedi più interessanti è nel complesso Krasnyj Oktjabr (“Ottobre Rosso”), vicino alla Cattedrale di Cristo Salvatore. La torta ha una base di pasta frolla con l’aggiunta di farina di mandorle. E sopra ha uno strato di tvorog e saporitissime fragoline fresche. Potete gustare questo piatto tutto l’anno. Il costo di una fetta di torta dal peso di 300 grammi è di 1.900 rubli (27 euro).

Il vostro budget è più limitato? Sei consigli per mangiare a Mosca spendendo poco 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie