La ricetta del successo: anche gli spaghetti nel menu dei calciatori russi

La Nazionale russa di calcio

La Nazionale russa di calcio

Grigoriy Sisoev/Sputnik
Ecco cosa mangiano i giocatori della Nazionale prima e dopo ogni partita

I gusti di alcuni calciatori russi si addicono decisamente poco alla dieta degna di un vero sportivo. L’ex capitano della Nazionale russa di calcio Andrej Arshavin, per esempio, ammette di adorare le crêpes con il latte condensato, mentre l’ex giocatore del CSKA Daniel Carvalho è noto per esser solito bere Coca Cola alla fine di ogni partita.

L’ex capitano della Nazionale russa di calcio Andrej Arshavin

Ma in fase di allenamento gli atleti russi sono autorizzati a scegliere il cibo da un menu altamente selezionato. È severamente vietato, quindi, abbuffarsi di cibo spazzatura e patatine.
Lo chef del CSKA Nikolaj Kosaryov consiglia agli atleti di iniziare la giornata mangiando porridge (ma non di semola) con fragole, kiwi, banane e altra frutta.

L'ex allenatore della Nazionale russa di calcio Valerij Gazzaev e il calciatore del CSKA Evgenij Aldonin preparano gli spiedini di carne (shashliky, in russo)

In alternativa al porridge (kasha, in russo), vanno bene anche cereali o muesli con latte o yogurt.
Scoprite la ricetta originale della kasha russa qui
Per garantire una corretta assunzione di carboidrati, tra un allenamento e l’altro i calciatori mangiano riso o pasta. Il menu prevede spesso anche carne e vari tipi di pesce.
Severamente vietati invece i cibi ricchi di grassi come le patatine fritte, la panna e la maionese. Ovviamente il “niet” è imposto anche all’alcol e agli energy drink.
Prima di ogni partita
Due giorni prima di scendere in campo, dal menu dei calciatori vengono eliminati il burro e la carne di maiale e montone. Su consiglio del medico della Nazionale russa Eduard Bezuglov, il giorno prima della partita invece si tolgono dal piatto anche i latticini. 

I giocatori dello Zenit Daler Kuzyaev e Aleksandr Erokhin

Nel giorno della competizione gli atleti mangiano dalle tre alle tre ore e mezza prima del match, consumando prevalentemente carboidrati come pasta o riso, accompagnati da una fonte di proteine come il pesce. I pasti vengono sempre accompagnati da verdure.
Dopo la partita
Al termine di un’intensa attività fisica come un incontro di calcio i giocatori mangiano circa 30-35 minuti dopo il termine della partita. Gli chef della squadra preparano per loro pizza, torte e addirittura crêpes.
Se volete sapere come si preparano le vere crêpes russe, chiamate bliny, cliccate qui
Alcune squadre sono autorizzate a bere un bicchiere di vino o una birra, anche se i nutrizionisti dicono che la maggior parte dei giocatori rinuncia a questo lusso.

Sessione di allenamento della Nazionale russa

Il menu ideale per ogni giorno
Colazione: tè o caffè, porridge di farina d’avena cotta in acqua con miele, pane tostato con miele o marmellata.
Pranzo: spaghetti, petto di pollo alla griglia o salmone, verdure grigliate condite con olio di oliva.
Cena: uguale al pranzo, con l’aggiunta di insalata e frutta.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più