Qui Expo: Lo chef Kovalkov al Padiglione Russia

Giovanissimo, ma già con una brillante carriera alle spalle, presenterà alcuni piatti unici ai visitatori dell’Esposizione Universale di Milano

Sabato 18 e domenica 19 luglio 2015 i visitatori del Padiglione Russia a Expo Milano 2015 potranno assistere alle performance del giovane chef del ristorante moscovita Fahrenheit, Anton Kovalkov. Lo chef cucinerà piatti unici a base di cereali come il kvas, la tipica bevanda russa fermentata che si può assaggiare anche presso il Bar­laboratorio del padiglione.

Il 29­enne Anton Kovalkov appartiene a una nuova categoria di cuochi russi, giovani e ambiziosi. Si tratta di virtuosi professionisti e avventurosi cosmopoliti che hanno potuto viaggiare, fare esperienze nei migliori ristoranti di tutto il mondo, partecipare a festival gastronomici e a concorsi internazionali. Allo stesso tempo, però, desiderano lavorare in Russia e sviluppare una moderna cucina russa a base di prodotti locali. Anton, infatti, è attivo sostenitore dell'uso di prodotti russi e della ricerca di nuove combinazioni di sapori.

Anton ha fatto esperienze in locali rinomati quali l'Alinea di Chicago, l'Eleven Madison Park e il Corton di New York, l'Atelier Crenn di San Francisco, il Frantzen di Stoccolma, il Chez Dominique di Helsinki e il Noma di Copenaghen. Quest'ultimo, riconosciuto tra i migliori ristoranti del mondo, ha visto proprio Kovalkov come primo allievo­-stagista dalla Russia. Nel proprio percorso, la cosa principale per Anton Kovalkov non era tanto imparare ricette, quanto trovare nuove idee, tendenze e tecnologie.

A settembre 2014 Anton diventa chef del nuovo ristorante Fahrenheit del gruppo Maison­ Dellos. Uno dei suoi obiettivi più ambiziosi era trasformare il ristorante in un progetto eccezionale, creativo e audace, ricco di eventi gastronomici. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta