Cinema, Konchalovsky ospite alla Milanesiana

Il regista incontrerà il pubblico l'8 luglio 2015, nell'ambito di diverse proiezioni di suoi film

La Milanesiana, il festival di letteratura, musica, cinema e scienza, nato nel 2000 su volere di Elisabetta Sgarbi, apre le porte alla Russia. Per questa nuova edizione il celebre regista Andrei Konchalovsky sarà protagonista l’8 luglio 2015 (ore 15) al Cinema Mexico con “Le ossessioni di Andrei Konchalovksy e Maya Turowskaya”: durante la giornata verranno proiettati “Storia di Asja Kljacinoj che amò senza sposarsi” (1966), “Nido di nobili” (1969) e “Maria’s Lovers” (1984) dello stesso Konchalovsky.

Alle 21 il regista incontrerà il pubblico insieme a Maya Turowskay, Enrico Ghezzi, Aliona Shumakova, Elena Kostioukovich. Successivamente verranno proiettati “Le notti bianche di un postino” (2014) di Konchalovksy e “Il fascismo ordinario” (1965) di Mikhail Romm. 

Il 9 luglio 2015 alle 14, al Cinema Mexino, sarà la volta della proiezione di “Siberiade” (1980) di Konchalovksy.

Sin dal suo inizio, il festival Milanesiana si è voluto caratterizzare per il dialogo fra arti diverse, facendo interagire esponenti autorevolissimi della letteratura, della musica, del cinema, della scienza, della filosofia, dell’economia.

La Milanesiana è nata, inoltre, dal desiderio di radicare in Italia, in particolare a Milano, un Festival dalla forte vocazione internazionale, con ospiti prevalentemente stranieri. Così, negli anni, sono giunti a Milano Premi Nobel per la Letteratura, per la Scienza, per la Pace, per l’Economia; Premi Pulitzer, Premi Oscar, Medaglie Fields per la Matematica. è sulla base di queste caratteristiche che il Festival riceve ormai da quattro anni l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

Per maggiori informazioni cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta